Benvenuti in Muminjob!

RECENSIONE SINCERA CORSO E-COM HACKS DI LUCA VALORI

Il giorno perfetto per iniziare è oggi...

Ciao a tutti.

Sono stata un pò incasinata nell’ultimo periodo ma ci sono.

Oggi vorrei parlarvi dell’ultimo corso che ho acquistato.

Come ho sempre detto mi piace studiare, e sperimentare nuovi business per poi riportare la mia esperienza ai miei lettori.

Ultimamente ho valutato di aggiungere ai miei business anche quello dell’E-commerce che diversamente da quanto si pensa è molto complesso e le conoscenze necessarie sono davvero tante.

La parte più complicata non è tanto quella di creare lo store online bensì quello di riuscire a vendere i prodotti.

Cosi, incuriosita da questa tipologia di business ho iniziato a cercare materiale gratuito per creare una base di conoscenza.

Mi sono imbattuta nel canale YouTube ed in seguito Instagram di Luca Valori.

Devo dire che mi ha incuriosita sin da subito e ho iniziato a seguirlo nel suo profilo Instagram.

Chi è Luca Valori?

Per chi non lo conoscesse Luca Valori è un ragazzo giovanissimo di Lussemburgo. E’  un esperto di Instagram ed e-commerce. Conta nel proprio curriculum migliaia di business e imprenditori portati alla crescita sia a livello di seguito su Instagram che a livello di fatturato.

La sua area di expertise massima è quindi Instagram e l’e-commerce. E’ molto seguito nel suo canale ma altrettanto presente. Un mago delle strategie adatte alla creazione e la crescita di un brand attraverso i vari canali.

Per quanto mi riguarda credo sia uno dei migliori esperti di crescita su Instagram.

Cosa contiene il corso E-com Hacks di Luca Valori?

Il corso E-comHacks è un corso che vi insegna come creare un e-commerce e soprattutto come scalare un business di E-commerce.

Il corso dura più di 4 ore ma è davvero comprensibile. Sono più di 40 lezioni nelle quali si comprende veramente come creare il proprio negozio online e la giusta strategia da usare per iniziare ad avere guadagni sin dal primo mese. Ecco alcune delle lezioni che si trovano all’interno del corso.

  • Differenza tra private label e drop shipping
  • L’importanza del branding
  • Come scegliere il prodotto
  • Creazione shop
  • Come creare un ecosistema profittevole
  • Come creare le Fb Ads
  • Come sfruttare il traffico di Instagram

Questi sono solo alcuni dei temi trattati in questo corso. Viene approfondito in modo dettagliato e step by step il private label e la differenza tra questo e il drop shipping. Capirete come trovare i prodotti e i fornitori dove acquistare i prodotti che scegliete. Un dettaglio importantissimo è il fatto che in questo corso imparerete a creare un negozio online che non vende solo grazie al traffico a pagamento ma anche in modo organico. Chi ha mai provato a vendere prodotti online capisce l’importanza di informazioni di questo tipo.

La mia opinione

Non ho ancora iniziato ad applicare gli insegnamenti del corso, come sapete mi piace studiare i corsi un paio di volte per poi passare ad applicare. Quindi, come sempre, una volta studiato inizierò ad applicare step by step per poi farvi vedere i risultati ottenuti.

Per ora vi posso dire che mi sembra un corso fatto molto bene, molto comprensibile e applicabile in quanto offre un percorso step by step.

Luca è uno dei pochi che mostra i suoi risultati e chiunque inizia a seguirlo su Instagram si accorgerebbe che i suoi risultati sono frutto di un duro lavoro quotidiano.

Il corso viene aggiornato costantemente con nuove strategie o nuovi trucchi da applicare per fare crescere il proprio business di e-commerce.

Un altro fattore positivo che ho notato è che Luca è un ragazzo davvero disponibile, svolge spesso sessioni di Q&A nel proprio canale Instagram e risponde ai suoi studenti anche in privato.

Insomma, questo ragazzo sa il fatto suo e su questo non ci sono dubbi.

Quanto costa E-com Hacks?

Al momento E-comHacks di Luca Valori costa 497€ ma credo sia destinato ad aumentare.

Considerando che le lezioni che ci sono attualmente e quelli che verranno aggiunte temo che Luca Valori aumenterà il prezzo del corso tra non molto.

Potete anche sfruttare l’offerta ed acquistare l’academy che include anche Instahacks che è un corso approfondito su Instagram.

A chi consiglio questo corso?

Consiglio questo corso a tutti quelli che vogliono creare il proprio negozio online da zero e non hanno una preparazione sufficiente.

Lo consiglio anche a chi già fa e-commerce e drop shipping ma vuole migliorare i propri risultati o vuole scoprire nuove strategie e fonti di traffico.

Conclusioni

Consiglio questo corso?

Assolutamente si! 

Insomma, se volete davvero avere delle informazioni valide ed applicabili sull’e-commerce dovete assolutamente avere questo corso. Al momento non ne ho trovati altri che ne valesse la pena non solo di investire in denaro ma nemmeno in tempo. 

Quindi, ritengo che Ecomhacks sia un ottimo investimento.

COME DIVENTARE ASSISTENTE VIRTUALE (VA)

Ormai la figura dell’Assistente Virtuale è sempre più diffusa, anche in Italia. Ma come iniziare?

assistente virtuale

Sempre più persone mi stanno chiedendo informazioni specifiche su come diventare un assistente virtuale. Nel mio articolo “Lavorare da casa,si può” ho spiegato in modo superficiale quello che può essere un modo per iniziare un business da casa. Oggi voglio approfondire quello che è un Assistente Virtuale, cosa fa e come diventarne.

Cosa fa un assistente virtuale?

Sia gli imprenditori online che le piccole imprese locali potrebbero avere bisogno di aiuto da remoto. L’assistenza necessaria può essere semplice data entry o richiedere qualcuno con una formazione più specifica. Un’azienda potrebbe semplicemente aver bisogno di qualcuno che risponda al proprio telefono dell’ufficio poche ore ogni settimana, mentre un’altra potrebbe aver bisogno di qualcuno che esegua la ricerca dei blogger per il prossimo lancio di un prodotto.

Se sei un principiante, ecco alcuni servizi richiesti che puoi offrire quando sei un Neo assistente virtuale:

1- Gestione della posta elettronica

La gestione della posta elettronica è un’abilità interessante che molti aspiranti VA non conoscono ma sono totalmente capaci di fare. Questo è anche uno dei problemi maggiori che gli imprenditori impegnati si trovano a dover risolvere.

La gestione della posta elettronica, a volte chiamata gestione della posta in arrivo, implica l’accesso alla posta in arrivo (o alle caselle di posta) del cliente e alla suddivisione e organizzazione delle cose per il cliente. Potresti impostare le cartelle da usare per il cliente (cose come “leggere” e “ha bisogno della tua risposta” e “FYI”).

Puoi anche avere alcune responsabilità del servizio clienti rispondendo a domande comuni, elaborando rimborsi e facendo più un servizio di customer care.

Molti di noi sono inondati di e-mail; con la gestione della posta elettronica, rendi molto più facile per il tuo cliente vedere solo ciò che deve vedere e ti occupi di tutto il resto.

2- Gestione blog

Se hai familiarità con WordPress – o anche se non ne hai, ma impari velocemente – puoi svolgere ogni tipo di attività di gestione del blog. Molti imprenditori e piccole imprese che assumono assistenti virtuali gestiscono blog sui loro siti Web e ci sono molte attività amministrative quotidiane che richiede la gestione di un blog. Gran parte di esso richiede tempo ma non di livello molto elevato, rendendolo perfetto per l’outsourcing a un VA.

Queste attività potrebbero includere quanto segue:

  • Correzione bozze
  • Approvazione e risposta ai commenti
  • Formattazione Post (aggiunta di titoli, ecc.)
  • Aggiunta di collegamenti ai post
  • Impostazione dei pin e delle immagini all’interno del post
  • Redazione di nuovi post
  • Aggiunta di informazioni a eventuali plug-in extra (come l’inserimento delle parole chiave in un plug-in SEO)
  • Pianifica la pubblicazione dei post quando sono pronti
  • Aggiornamento plugin
  • Organizzazione e aggiornamento di post precedenti (aggiunta di categorie e tag, ecc.)

Non c’è davvero alcun limite al lavoro che potrebbe essere svolto su un blog, e queste sono alcune delle attività adatte per un VA principiante.

3 – Grafica

Molte persone che operano nel mondo degli affari online comprendono l’importanza della grafica, ma non hanno idea di come realizzarle. Se sei orientato visivamente e conosci i servizi di progettazione grafica gratuiti come Canva (o riesci a capirlo abbastanza velocemente – è abbastanza intuitivo!), Puoi fare davvero la differenza offrendo la progettazione grafica per i tuoi clienti.

È difficile trovare buoni grafici e quelli buoni sono anche molto costosi. Se hai un talento per la progettazione visiva, ti piace il processo creativo e puoi trovare una buona grafica in modo relativamente semplice, c’è un enorme mercato per te – anche se non sei mai stato pagato per quel servizio prima.

La chiave per iniziare a lavorare alla progettazione grafica come nuovo Assistente Virtuale è avere un portafoglio pronto per l’uso. Una volta compreso il tipo di grafica di cui i tuoi clienti ideali avranno bisogno, puoi fare 2 o 3 campioni per ognuno di essi per costruirti un portafoglio solido, relativamente rapidamente.

Quindi quali sono questi elementi grafici richiesti? Ecco alcune cose per iniziare:

  • Post di blog in primo piano (con incluso il titolo del post)
  • Pin per Pinterest
  • “Annunci” post che invogliano il lettore a fare clic
  • Copertine di Facebook e Twitter
  • Post di Instagram (questo è ENORME in alcuni mercati) e altri post sui social media
  • Disegni di annunci di Facebook

Dai un’occhiata ad alcuni dei tuoi blog preferiti e scopri quali tipi di elementi grafici vengono utilizzati. Se sono i tipi di cose che puoi guardare e dire “Potrei farcela totalmente!”, Allora potresti avere un’abilità VA richiesta e commerciabile pronta a partire.

4- Trascrizioni

Mentre sempre più imprenditori stanno facendo cose come video live, podcast, webinar e corsi, la necessità di servizi di trascrizione sta crescendo. La trascrizione è qualcosa che molte persone possono fare – non richiede competenze specialistiche, anche se farai meglio se riesci a digitare rapidamente e raccogliere alcuni utili software di trascrizione come oTranscribe (gratuito) o Transcribe ($ 20 / anno).

5- Assistenza clienti

L’assistenza clienti è un’area ENORME per lavorare a casa, sia che tu voglia lavorare per un’azienda o crearne una tua. Le competenze del servizio clienti sono quelle che molte persone possiedono naturalmente e ci sono tonnellate di attività online basate sulle vendite che hanno bisogno di rappresentanti del servizio clienti. Questo è un grande ruolo da esternalizzare a un Assistente Virtuale.

Quando svolgi il servizio clienti come Assistente Virtuale, la maggior parte del lavoro verrà effettuata tramite email. Potresti rispondere a domande sui prodotti, aiutare le persone a risolvere problemi con i loro account (reimpostando password e quant’altro) e possibilmente persino elaborare rimborsi.

6- Gestione dei Social Media.

Se ti piacciono le piattaforme di social media come Twitter, Facebook e Instagram e ritieni di avere un talento per la produzione di post interessanti, potresti essere interessato ad aggiungere social media alle tue offerte iniziali di servizi di assistente virtuale. È qualcosa che molti imprenditori ritengono che dovrebbero fare, ma pochi hanno il tempo di fare in modo coerente, il che rende un grande compito per te raccogliere.

Esiste una strategia per utilizzare i social media in modo efficace e il social media marketing è una solida nicchia che puoi scegliere se decidi che ti piace davvero e vuoi concentrarti su di esso come VA. Ma molte volte ci sono clienti che hanno solo bisogno che tu pubblichi regolarmente su una piattaforma e ti forniranno il contenuto o ti forniranno linee guida per ciò che dovresti condividere.

Quanto guadagna un Assistente Virtuale?

Il reddito medio annuo per gli Assistenti virtuali negli Stati Uniti è di circa $ 60.000 a partire da giugno 2019. In Italia siamo sui 40.000€. Il potenziale di reddito sarà determinato dal set di competenze e se scegli di lavorare per un’azienda multi-VA o di entrare in affari per te stesso.

Lavorare in una posizione entry-level per un’azienda multi-VA ad esempio, può pagare solo da 12€ a 15€ l’ora. Se hai un servizio specializzato su richiesta che offri ai clienti diretti, d’altra parte, potresti essere in grado di addebitare 25€ / ora, 40€ / ora o anche 60€ / ora a seconda del mercato.

Strumenti necessari per un Assistente Virtuale

Come Assistente Virtuale ci sono alcuni ottimi strumenti che possono aiutarti a rimanere organizzato e forse anche aumentare i tuoi profitti. Ecco alcuni strumenti che ho usato come assistente virtuale:

  • Google Drive: Google offre una versione open source di software comuni come Word ed Excel. Non solo queste sono alternative perfette, ma puoi anche condividere facilmente file con altri.
  • Asana – Questo è un software gratuito che ti aiuterà a rimanere organizzato e ti permetterà anche di condividere cartelle con clienti e appaltatori.
  • Dropbox: Dropbox è un’ottima alternativa a Google Drive. Io uso entrambi. Uso principalmente Dropbox per l’archiviazione e la condivisione di foto.
  • Grammarly – Questo è un fantastico strumento online che ti aiuterà a correggere le bozze. Non vuoi mai sembrare poco professionale! È disponibile una versione gratuita.
  • Lastpass – Questo è un modo sicuro per condividere le password con i client
  • Unione dei liberi professionisti: questo sito offre modelli di contratto che puoi utilizzare gratuitamente
  • WiseStamp – Non perdere mai un’altra occasione per informare qualcuno dei tuoi servizi. Questo strumento online aggiungerà una firma accattivante alle e-mail in uscita che include foto, informazioni di contatto e altro.
  • Google Voice – Di solito non è mai una buona idea dare il tuo numero di cellulare, anche ai clienti. Inevitabilmente ne verrà fuori uno che sente di meritare un accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, indipendentemente dal fatto che tu sia in uno studio medico, in vacanza o alla festa di compleanno di tuo figlio. Google Voice è un’ottima alternativa e offre un servizio di posta vocale.

Come diventare un Assistente Virtuale.

  1. Determina le tue competenze e i pacchetti di servizi
  2. Crea un sito Web o una landing che descriva i pacchetti di servizi e l’esperienza
  3. Stabilisci il tuo mercato di riferimento – chi è il tuo cliente ideale? In che settore sono? Qual è il loro budget? Quali sono le loro lotte? Come puoi aiutare?
  4. Trova il tuo mercato
  5. Stabilisciti come esperto: se il tuo cliente ideale è nei forum online o nei gruppi di Facebook, cogli l’opportunità di offrire consigli utili in modo non commerciale.
  6. Fai domanda per i lavori di assistente virtuale e invia le presentazioni al tuo mercato di riferimento.
  7. Conduci un colloquio online per determinare se sei adatto a livello professionale.
  8. Firma un contratto che delinea la descrizione del lavoro e i termini di pagamento.
  9. Lavora! Offri risultati e rispetta le scadenze.

Qual’è il tuo cliente ideale?

Per prima cosa, chi sarà il tuo primo cliente? È indispensabile sapere con chi vuoi lavorare. Ognuno ha le sue preferenze personali quando si tratta di dati demografici. Prendi carta e penna e inizia a pensare al cliente ideale:

  • Età – Il tuo cliente ideale è nella tua fascia di età? Che fascia di età ricopre?
  • Esperienza imprenditoriale – Preferisci lavorare con le start-up o con coloro che sono stati in attività per un periodo?
  • Nicchia – Dov’è la competenza del tuo cliente ideale? Ti piace lavorare con coach, agenti immobiliari, esperti di marketing su Internet, altri assistenti virtuali, ecc.? Preferisci lavorare con aziende online o offline?
  • Preferenze di comunicazione – Preferisci comunicare con i tuoi clienti via telefono, e-mail, Skype? Sembra un piccolo dettaglio, ma è importante.
  • Ore: A seconda del servizio fornito o delle preferenze di comunicazione, possono entrare in gioco le differenze di fuso orario.
  • Livello di partecipazione – Preferisci lavorare con clienti che desiderano supervisionare ogni passaggio o preferisci non essere sottoposto a controllo per dettagli micro?
  • Prenditi del tempo per valutare queste cose. Non è necessario attenersi a vita, ma ti aiuterà a iniziare.

La dura verità nella ricerca dei clienti

Molti nuovi liberi professionisti vogliono intraprendere un percorso più passivo nel trovare i clienti. Creano magari un sito web. Si crea una pagina Facebook. Aspettano. Aspettano. E aspettano ancora un po ‘.

Uno dei motivi per cui molte nuove attività online falliscono è la riluttanza a diventare aggressivi nella fase di avvio. Mentre il passaparola può essere una ottima possibilità lungo la strada, non è quello che funziona da subito. Devi prendere il tuo futuro nelle tue mani e contribuire a realizzarlo.

Come? È ora di iniziare a lanciare.

Soprattutto nel caso dei fornitori di servizi freelance, il lancio a freddo può essere molto efficace. Anche se l’outsourcing sta guadagnando slancio negli ultimi anni, molti proprietari di piccole imprese potrebbero ancora non sapere che è un’opzione. Probabilmente incontrerai anche molti imprenditori che hanno bisogno di aiuto ma non sanno da dove cominciare o forse anche come delegare. Ecco perché il lancio può essere un ottimo modo per posizionarti di fronte a potenziali clienti prima ancora che abbiano avuto la possibilità di controllare la concorrenza.

Tuttavia, non tutte le email sono efficaci. Ecco alcuni suggerimenti per ottenere risultati migliori e più clienti.

Personalizza le tue e-mail

Qualsiasi e-mail che inizia con “Gentile proprietario del sito Web” va direttamente nel Cestino. Le e-mail personalizzate possono aumentare la conversione del 10%. Devi prenderti il ​​tempo per cercare il tuo obiettivo e personalizzare la tua email. Potresti non essere sempre in grado di trovare il nome della persona, ma dovresti dare il meglio. Se non ci riesci, un semplice “ciao” è meglio del “caro proprietario del sito web”.

Dovresti anche provare a menzionare qualcosa di recente e significativo. Forse hanno pubblicato recentemente un ottimo articolo che ti è davvero piaciuto. Forse sei stato un membro della loro comunità per molto tempo. L’adulazione funziona, ma non mentire.

Questa breve menzione è anche un ottimo momento per mostrare i tuoi servizi. Se sei un esperto di marketing sui social media potresti dire qualcosa del tipo: “Mi è piaciuto molto il tuo recente articolo sulla gestione di un’azienda con il coniuge. Come esperto di marketing sui social media, vedo alcune opportunità per aumentare l’esposizione non solo per questo articolo ma per molti altri sul tuo sito. È un’area che ti interessa fare crescere? ”

I soldi sono nel follow up

Anche in questo caso, come in ogni attività di marketing, il follow up è molto importante. Non farti intimidire da un’e-mail non letta o senza risposta.Continua con una seconda e terza.

La tua casella di posta probabilmente non è diversa da quelle che stai lanciando: piena. Le email si perdono e senza risposta involontaria. Prova ancora per ogni evenienza.

Attendi almeno una settimana prima della successiva. Mantieni il testo semplice e breve. Fai sapere loro che li hai contattati una o due settimane fa e stavi facendo il check-in per vedere se erano interessati a parlare ulteriormente o se avevano domande. Puoi includere un link al tuo portfolio o esempi del tuo lavoro. Ringraziali per il loro tempo e chiudi. Questo è tutto.

Il lancio può essere un modo molto efficace per ottenere l’interesse dei nuovi clienti. Come avviene per email, dovresti considerarlo meno stressante delle chiamate a freddo. Questo lo rende un’ottima opzione per tutti, compresi gli introversi. Puoi usare un autorisponditore come Aweber o Getresponse per automatizzare il tutto.

L’intervista telefonica

Le consultazioni con potenziali clienti mi causavano (soprattutto all’inizio) molto stress. L’intervista virtuale per un fornitore di servizi online è molto diversa dall’intervista per essere un dipendente. Come appaltatore indipendente e imprenditore, partecipi attivamente al processo di intervista. Stai scegliendo il cliente tanto quanto te.

Una volta trovata quella prima persona interessata ai tuoi servizi, vorrai assicurarti di essere compatibili. Dovrai fare una piccola intervista o un meeting online in modo da poter imparare un po ‘di più uno sull’altro, cosa puoi offrire.

Questo è un momento in cui vorrai impostare chiare aspettative sul tempo di consegna, le ore di disponibilità, il modo in cui ti aspetti di essere pagato e quando e il tuo mezzo di comunicazione preferito. Sii severo. Imposta le tue regole e non lasciarti sfruttare.

Un buon primo passo prima del colloquio è che il tuo lead compili un “modulo cliente”. Ciò ti consente di conoscerli un po ‘meglio e iniziare a identificare le aree in cui puoi aiutare e forse dove non puoi. Le possibili informazioni da acquisire prima di parlare con un potenziale cliente sono le seguenti:

  • Nome e cognome
  • Nome società
  • Sito web (s)
  • E-mail
  • Telefono
  • Fuso orario
  • Fonte di riferimento (come hanno saputo di te)
  • Di cosa hanno bisogno?
  • Chi è il loro mercato di riferimento? Quali servizi forniscono?
  • Ci sono altri fornitori di servizi virtuali con cui lavorerai?
  • Quante ore anticipano di aver bisogno?
  • Qual è il loro budget?

Potrebbero esserci altre domande rilevanti per il tipo di servizio che offri. L’importanza del modulo clienti è che puoi iniziare ad analizzare se questo potenziale cliente sarà adatto a te. Se il loro budget o le loro esigenze orarie non sono in linea con le tariffe attuali o i vincoli temporali, sarete in grado di iniziare a raccogliere i nomi dei vostri colleghi che potrebbero adattarsi meglio.

Se hanno una presenza online, questo è un ottimo momento per iniziare a fare qualche ricerca. Dai un’occhiata ai loro siti Web. Cerca eventuali bandiere rosse o problemi etici con cui non ti senti a tuo agio.

Prendi nota della fonte di riferimento. Ciò fornirà un piccolo spaccato delle tue vie di marketing.

Il modulo cliente può essere fatto in diversi modi. Potresti preferire raccogliere queste informazioni tramite il modulo di contatto sul tuo sito Web, oppure potresti inviare questo modulo via e-mail dopo il contatto iniziale. Fai ciò che ti fa sentire a tuo agio e modifica le domande come ritieni opportuno.

Intervista al cliente

Il prossimo passo nel processo è l’intervista virtuale. Ora, prima di andare oltre, parliamo un po ‘di quanto sia importante telefonare per questo passaggio. Anche se il tuo metodo di comunicazione preferito con i clienti è via e-mail, puoi ottenere le informazioni necessarie sul tuo potenziale cliente parlando in realtà con loro. Parlare al telefono o via Skype può eventualmente scoprire bandiere rosse che possono essere nascoste nelle e-mail. Puoi anche iniziare a costruire un rapporto nel caso in cui entrambi decidiate di procedere.

Sii un partecipante attivo al processo di intervista. Stai intervistando il tuo potenziale cliente tanto quanto ti stanno intervistando.

Domande da fare

  1. Esperienza con i fornitori di servizi: chiedi al tuo potenziale cliente se in passato ha collaborato con altri Assistenti Virtuali. Che tipo di servizi hanno contratto? Qual è stata la loro esperienza? Perché non stanno più lavorando con quella / e persona / e. Se hanno attraversato numerosi fornitori di servizi e hanno espresso molta negatività riguardo alle loro esperienze, questa potrebbe essere una bandiera rossa. Ci sono sempre due lati in ogni storia. Prendi nota di come ti senti riguardo a eventuali problemi negativi che si possano presentare.
  2. Aspettative – Devi sapere quali sono le loro aspettative o potresti essere quello di cui stiamo parlando nella domanda 1 nella prossima intervista virtuale. Si aspettano che lasci tutto quando si presenta una necessità? Vogliono un giro di 1 ora sui progetti? Si aspettano che tu sia di guardia per i fine settimana e le vacanze? Sei sulla stessa pagina per sapere come e quando i progetti verranno consegnati e completati? Le cose che si presentano in questo momento possono essere un affare. Scopri cosa si aspettano da te e sii onesto in ciò che puoi fornire. Ho avuto dei clienti che mi chiamavano in vacanza, alle 23:00 e alle 4:45 di venerdì, volendo che le cose fossero fatte ORA. Discuti di queste cose durante l’intervista.
  3. Metodi di pagamento – Discuti le tue pratiche di pagamento con i tuoi potenziali clienti. Accetti pagamenti solo tramite PayPal? Con quale frequenza fatturi? Quando prevede il pagamento? Sii chiaro su questi temi. In caso contrario, potresti trovarti ad aspettare indefinitamente un assegno che è “nella posta”.

Abbi fiducia nelle tue pratiche, politiche e abilità durante il colloquio. Mantieni basse le promesse ora in modo da poter consegnare più tardi. Non prepararti per il fallimento. Fai attenzione a coloro che cercano di farti abbassare le tariffe o fare eccezioni di pagamento. Tieni d’occhio chi desidera un sacco di consigli gratuiti, ma non ha intenzione di stipulare un contratto. Ascolta il tuo istinto in queste chiamate. Se vedi bandiere rosse o ti senti a disagio, prendi nota.

Se le cose sono andate bene, fai sapere loro che invierai un contratto per la loro revisione. Se le cose non sembrano giuste, puoi chiudere li o potresti volerci riflettere. Fai sapere loro che darai un’occhiata al tuo programma attuale e che li ricontatterai con la tua decisione finale.

Non rimanere principiante

Ogni volta che inizi a fare qualcosa, ha senso farlo al livello base. Ciò significa guadagni più bassi, curve di apprendimento ripide e talvolta fare un lavoro che non ti piace necessariamente semplicemente per poter ottenere l’esperienza. Non c’è limite ai servizi che un VA può offrire, quindi si tratta di trovare qualcuno che abbia bisogno del tipo di aiuto che puoi fornire.

Non c’è niente di sbagliato nel lavoro da principiante, ma ti incoraggio a “salire di livello” il più rapidamente possibile. Scegli una nuova abilità da aggiungere alle tue offerte e segui un corso su Udemy o FreeU in modo da poterlo padroneggiare rapidamente. Immergiti in un servizio specifico che ti piace davvero e sviluppa una competenza in esso in modo da poter disporre di tariffe più elevate per quel servizio.

Cerca di capire la strategia alla base delle attività che i tuoi clienti ti assegnano, così puoi capire come funziona l’azienda e quindi trovare modi per dare un contributo ancora maggiore. Più capisci la strategia alla base delle decisioni aziendali, più vale il tuo tempo.

Anche se la specializzazione è qualcosa che non sei affatto pronto a fare, sappi che non sarai per sempre un principiante. Iniziare è la parte più difficile, quindi fai il salto nel momento in cui sei pronto, ma fallo!

LAVORARE DA CASA? SI PUO’!

Vi aggiorno sul mio percorso

lavorare da casa

Ciao a tutti,

oggi vorrei darvi una descrizione dettagliata di quello che è stato il mio percorso dalla creazione di questo blog ad oggi. Ufficialmente mi sento di dirvi che lavorare da casa è possibile, assolutamente.

Chi ha letto i miei primi articoli e la sezione “chi sono” di questo sito, saprà bene che la mia idea era proprio quella di iniziare a studiare ed applicare il marketing online e le affiliazioni per creare un’entrata che mi permettesse di staccarmi da quello che era il mio lavoro da impiegata.

Ebbene signori, ce l’ho fatta!

Esattamente a maggio del 2019 dopo 8 anni ho lasciato quello che era il mio lavoro da impiegata e mi dedico full time alla mia attività di freelancing. Se vi state chiedendo quelli che sono i guadagni, vi dico subito che siamo ben lontani dai 10, 30 o 50 mila euro al mese che rivendicano tanti marketer Italiani. Ma posso dire che non posso di certo lamentarmi.

Se state valutando un percorso di questo tipo vi consiglio di prepararvi perchè la salita è dura. Nessun corso, nessun video e nessun mentor vi porterà un risultato immediato. Dovete fare pratica, tanta. Dovete sbattere la testa ma non mollare.

Lavorare da casa è un’altra vita.

Ci sono i pro e i contro come in tutto, ma scegliere i propri orari e il luogo da dove lavorare non ha davvero prezzo. Non avere un limite di guadagno se non il tuo impegno e poter trascorrere con mia figlia più tempo e di qualità è davvero meraviglioso.

Ma, come ho fatto?

In realtà, leggendo i miei articoli potete realmente capire anche come sto lavorando e come guadagno.

Leggi: 3000$ con 3 vendite

Leggi: Affilify: Recensione

Leggi: Come guadagnare con Fiverr

I miei lavori e i miei guadagni provengono attualmente da 2 fonti principali:

1- Affiliazioni

2- Scambiare tempo per denaro

1- Affiliazioni.

I programmi di affiliazioni a cui aderisco e promuovo sono principalmente di due categorie. Il primo, infoprodotti ad alto prezzo e il secondo software come Clickfunnels e Leadpages.

Per gli infoprodotti utilizzo il traffico a pagamento mentre per quanto riguarda i software il guadagno è del tutto passivo in quanto proviene dal blog o dall’email marketing.

Il guadagno con le affiliazioni è fantastico ma non di certo facile. Cè bisogno di fare vari test e trovare la strategia più adatta per promuovere più di un prodotto.

Leggi “Affiliazioni. La strategia”

2- Scambiare tempo per denaro.

La mia seconda fonte di entrata è quella di scambiare il tempo per denaro. Per farlo utilizzo principalmente Fiverr e il passaparola. Il passaparola è stato ad ora il metodo più profittevole in quanto mi ha portato ad avere rapporti continuativi ed eseguire lavori mensilmente per gli stessi clienti. I servizi che scambio per denaro sono vari, creazione funnel, impostazione autorisponditore, creazione landing, impostazione sequenza follow up etc. Leggi “Lavora con me“.

Ora, questa fonte di entrate è certamente il meno passivo e anche limitato considerando che le ore in un giorno sono sempre 24. Ma vi serve perchè aiuta ad avere quel cuscinetto necessario per stare sereni nel periodo di salita, pagare il traffico e scalare il business.

Questi sono attualmente le mie due principali fonti di guadagno. Sono tuttora convintissima della mia scelta e posso solo migliorare.

Se avete qualche domanda o volete saperne di più lasciate un commento o scrivete a orty.shima@muminjob.it

A presto 🙂

The Knowledge Business Blueprint Program – Mastermind of Tony Robbins

Tony Robbins

Wondering how to rank yourself in the list of most successful and wealthiest people in the world? Isn’t it amazing how the rich keep getting better and better at their craft of making money and keep getting richer and richer? Ever wondered what’s the difference between you and them?

Believe me; these questions are on every aspiring wealth creator’s mind. But, only a few of them are ready to take action and turn their lives into a success story.

It’s time you commit and take a solid action towards your dream of becoming the most successful people on the planet. If you can imagine it, you can also achieve it.

But, like any other aspiration of yours, even this monumental feat will require you to have a strong foundation and plan that you can always take inspiration from.

Your best inspiration, as of today, is The Knowledge Business Blueprint (KBB) which has successfully helped people create long-term wealth through growing their business exponentially.

Thanks to the mastermind of Tony Robbins and Dean Graziosi, becoming the most successful person in any field is now a tangible reality.

What is The Knowledge Business Blueprint?

tony robbins

The Knowledge Business Blueprint (KBB) is the latest and by far the most effective self-improvement program available on Mastermind.com.

The program is developed by the Tony Robbins, a successful best-selling author, and entrepreneur, and Dean Graziosi, a New York Times Best Selling Author and creator of many 9 figure companies and Russell Brunson, Clickfunnels founder.

The trio has collaborated to create one of a kind online course that will help you make use of knowledge and awareness to create profit in a process that will impact many people on the way.

The KBB program has been effective in helping people become successful at what they do, regardless of their level of expertise in the field.

Tony Robbins has shaped this online course to make the participants lead a successful life by teaching them how to profit from the best strategies shared by some of the most influential and high-impact seminars and Masterminds.

The Knowledge Business Blueprint is a successful strategy devised by Tony Robbins and Dean Graziosi, to help you improve your business or personal projects by growing it through massive decision-making and solid action.

The KBB Method leverages from the best strategies and growth techniques with the help of MindMint software to provide you with crucial information necessary for monumental success.

The Knowledge Business Blueprint Course Modules

To understand The Knowledge Business Blueprint Program, it is important to get a brief of all its most effective modules.

Therefore, we have compiled all the modules here and provided you with ample information to prepare you for the massive growth you will receive once you get inside the course!

KBB Method Module 1

Extract it

Tony Robbins is a genius at understanding success and steps required to reach its epitome. He will lead you here and will give you great insights into the methods he has put into practice over a long period of time to get great results. He will provide you with effective tools and learnings that will help you elevate your business perspective.

KBB Method Module 2

Fill It

After that, Tony Robbins will provide you with the exact strategy you will require to execute the strategies you have learned. You will learn how to market things the most effective way. Tony Robbins is brilliant at teaching marketing to people and you are definitely going to learn a great deal out of this module.

KBB Method Module 3

Run It

No one understands the importance of logistics and effective communication than Tony Robbins. Therefore, this module will make sure you learn the art of running a business. Running a successful business also involves sharing your learning with the team you handle. It’s now that you will start realizing the power of Tony Robbin’s KBB program.

KBB Method Module 4

Knowledge Broker

It’s time for you to know how to spread the information in the most efficient and productive ways possible. Tony Robbins shares his most successful tactics and strategies involved in spreading the information over multiple business channels. Here Tony shares his most priced success mantra, which has empowered him to break all limits and achieve the success he rightfully deserves.

Should You Use The Knowledge Business Blueprint?

There are many reasons why Tony Robbin’s KBB Method has gained critical acclaim and popularity among the business owners of the modern era.

The Knowledge Business Blueprint course is a well-constructed and thorough mastermind formula that can help you build your business or project into a money-making machine.

It has helped many business owners create a wealthy empire and you should not miss out on this very easy opportunity. If you are a business-minded person, this course is essential for you.

The program not only provides you with adequate exposure to help you extract ideas of influential people but also helps you figure out unique solutions to various problems you earlier faced.

Once you have completed the KBB program by Tony Robbins, you will know the inside-outs of running a lucrative and impactful mastermind program to help others or your employees.

The Knowledge Business Blueprint helps you with a systematic approach towards executing your business ideas and make sure you are on point with all your marketing strategies.

This course will take you through every business experience you want and will prepare you for all the business challenges that will come in the future.

Not just that, it will also help you deliver a great learning experience for your customers which will eventually help you improve your customer retention rate.

Why The KBB Blueprint is a Rare Opportunity?

The Knowledge Business Blueprint is a very rare opportunity as it comes from the masterminds of Tony Robbins and Dean Graziosi.

These masterminds have decades of business experience to share and will surprise you with their business solutions.

The program entails the most authentic and productive tools and strategies that will help you become a profitable mastermind.

No serious business-minded person would ever want to miss out on this incredible opportunity where you will spend hours honing your skills alongside two of the most influential entrepreneurs and mastermind of all time!

GET ACCESS TO A FREE BROADCAST OF TONY ROBBINS AND DEAN GRAZIOSI

High-Ticket Affiliate Marketing – 5 Tips to Improve Affiliate Sales in 2019

high-ticket affiliate marketing

If you are into affiliate marketing and want to grow significantly as an Affiliate Marketer, nothing is more important than knowing what High-Ticket Affiliate Marketing is.

Well, traditional affiliate marketing comes with its own set of disadvantages. Firstly, it pays you only for the front-end sale you make. Secondly, all those front-end sales are generally low-ticket products.

Here’s something you must consider giving a thought.

When you start marketing for the affiliate site you manage, the fact that driving traffic to your pages and creating online sales funnel involves recurring costs will quickly dawn on you. Also, doing this will either involve a lot of money or a lot of time.

Either way, you will be at a loss because low-ticket commissions are not going to help you cope with the staggering costs of advertisement and content creation.

But, do not despair.

High-ticket Affiliate Marketing is at your rescue!

To improve your commissions, we highly recommend adding high-ticket products to your affiliate marketing portfolio. Better commission will result in better return of sale made through your site.

You will then be able to go all-in into online marketing and still have enough to live a comfortable life!

So, here the top 5 tips for selling High-Ticket Affiliate Marketing products! Do stick around to enjoy the bonus we provide at the end of this content. Let’s dive straight in!

1 – Give People Reason to Want Your Product or Service

Here’s why it’s important to know the people you want to target with your affiliate program. People generally go for a high priced product if they know how valuable it can be.

Secondly, if they know why it is better than buying a lower-priced product, you give them enough reasons to make a purchase. Take air travel for instance. People are willing to buy first-class airline ticket given it provides better comfort and benefits than traveling on an economy class ticket.

Bottom line is that people are ready to shell out more bucks if they see the advantages over buying a lower-priced product.

2 – Provide Solutions to People’s Problems

The consumer culture will never end. People will never stop looking for solutions to their problems and that’s where you have to pitch in with your high-ticket product or service.

Provide a solution that makes their lives easier and comfortable. As long as your High-Ticket Affiliate Marketing program helps people achieve their objectives in an effective manner, they will be willing to pay for it regardless of the mentioned price tag.

Make sure you do extensive research about your target consumer and choose an Affiliate Program that helps them do what they want in the most productive way. Identify the pain points of your target customer and figure out their demographics.

3- Choose Products Wisely

You don’t want to run an affiliate site just for the fun of it. You want to make profits and turn your website into a business model that can support your lifestyle.

Therefore, it is important to make sure you choose the right products to sell. Different products have different commissions which directly affect your income.

Don’t just sell any product. Run the numbers before you set out your affiliate journey with a product.

4 – Know Everything About Your Products

Once you have chosen a product or service, it’s crucial to know about it inside and out.

We often see people selling anything to anyone in the affiliate marketing world. But, only a few succeed at sustaining for a long time.

You don’t want that to happen with your affiliate program. If you are involving yourself with High-Ticket Affiliate Marketing, you have to become passionate for the product you are trying to sell.

If you don’t believe it, no one else will do as well. So, have a positive mindset and believe in your product and the value it brings to the customer.

5 – Go For a Proven Marketing Funnel

Well, to be honest, it is very unlikely that you will make a sale of a customer who has landed on your website for the first time.

But once the potential customer lands on your website or landing page, it is your responsibility to build a relationship with him using a proven marketing funnel.

So, make sure you track your potential customer right from the moment he clicks on your link and eventually converting him as a returning customer.

Here’s the thing. You can either create your own marketing funnel or go with a system that has already been proven successful.

We highly recommend leveraging a system that has already proven its worth and is ready to do the hard work for you.

Bonus

Are you looking for more information into becoming one of the best High-Ticket Affiliate Marketers in 2019? We have got you covered with Affilify.

Check out Affilify to grab an opportunity to use a series of tools that will help you leverage the power of High-Ticket Affiliate Marketing.

Get the best techniques and tactics to start your own online affiliate business selling high-ticket products and services!

Social Media Copy (LinkedIn and Facebook)

Do you want to improve your High-Ticket Affiliate Marketing Skills? Here’s your last opportunity to do it with Affilify!

Check out how people are making upto $20,000 with Affilify here!

AFFILIFY: TUTTO QUELLO CHE TI SERVE PER iniziare e scalare.

Sei un Affiliate marketer o ispiri ad esserlo? Devi assolutamente leggere questo articolo su Affilify.

affiliato di successo Affilify

Ciao a tutti,

oggi vorrei parlarvi di un programma che contiene tutto quello che vi serve per diventare un affiliato di successo. In realtà, non è solo un programma ma un vero e proprio percorso che potete seguire sia se iniziate da zero che se siete degli affiliati con buoni risultati e volete portare al passo successivo il vostro business. Si chiama “Affilify

Ho spesso parlato di affiliazioni High ticket e ho spiegato il perchè dovete promuovere prodotti ad alto prezzo e come trovarli.

Questo è esattamente uno di quei programmi che vi serve se volete promuovere prodotti ad alto prezzo ed avere margini altissimi.

Cosa offre Affilify?

Affilify offre una serie di strumenti che ti insegneranno a usare Internet per promuovere prodotti ad alto prezzo. Potete usufruire sia dei loro contenuti gratuiti che di quelli a pagamento (che sono davvero ottimi).

Siamo onesti, prima o poi dobbiamo fare lo step successivo e smetterla di vendere peperina e curcuma. Ecco, per farlo dovete iniziare esattamente da qui.

Ma andiamo più a fondo su quello che offre Affilify e perchè vale la pena unirsi a questo programma.

FREE WORKSHOP

Questo è un evento di 2 ore completamente GRATUITO dove imparerete le tecniche migliori per iniziare un business online e le fonti di traffico più profittevoli per prodotti ad alto prezzo. Conoscerete la storia di Silvia, la fondatrice di Affilify, e come è arrivata a guadagnare più di 20.000$ al mese solo con l’affiliate marketing partendo da zero. Per partecipare al workshop non dovete fare altro che registrarvi all’evento più vicino a voi.

Guarda le prossime date di Affilify free workshop.

AFFILIFY DAILY TIPS

Affilify Daily è una newsletter completamente gratuita che ricevete giornalmente sulla vostra email con contenuti di valore su come svolgere al meglio l’affiliate marketing, come creare una lista e come vendere i prodotti che promuovete. Questi sono segreti e tecniche che vi permetteranno di capire come iniziare o scalare il vostro affiliate marketing.

Ogni email contiene video, articoli o guide e veri e propri training per incrementare le conversioni.

Qualsiasi sia il tuo livello attuale o il tipo di business online che stai svolgendo questa newsletter va bene.

Registrati gratis a ” Affilify Daily Tips”

Sessione di consulenza di 30 min gratuita.

In questa sessione di consulenza (che io coglierei al volo) Silvia ti aiuterà a capire quelli che possono essere i prossimi step per iniziare al meglio o per scalare la tua attività di affiliate marketing.

Avrai consigli importanti su come concentrarti sulle azioni che porteranno il tuo business a incrementare 10 volte quelli che sono i tuoi guadagni attuali. Inoltre potrai fare le domande su quelli che sono i tuoi dubbi principali e le tue difficoltà.

Prenota qui la sessione di consulenza gratuita con Silvia.

7 Step affiliate marketing formula

Questo è un corso a pagamento, costa solo 37$ ma dovrebbe costare molto di più. Lo consiglio soprattutto a chi sta muovendo i primi passi ma anche chi è già avviato può prendere alcuni spunti molto interessanti sul marketing e le fonti di traffico.

Il corso è fatto di 7 step e alla fine di ciascuno di essi ci sarà un quiz per verificare l’apprendimento. Attraverso questi step Silvia spiega esattamente ogni passaggio per costruire un business online profittevole e scalabile.

Seguendo questi step ed applicando tutto quello che Silvia insegna potrete iniziare da zero un percorso verso quello che viene chiamato “High ticket affiliate marketer”.

Accedi subito a “7 Step Marketing Formula”

Programma di affiliazione.

Affilify offre la possibilità di promuovere questo programma e lo fa in modo gratuito. Tutto quello che dovete fare è compilare il modulo con i vostri dati per fare richiesta. L’affiliazione è gratuita, tuttavia, vi consiglio di acquistare almeno i 7 step per avere una linea da seguire per promuovere al meglio questo fantastico programma.

Richiedi di diventare affiliato di Affilify.

Considerazioni

Dopo avervi presentato quello che Affilify offre vorrei ora fare le mie considerazioni, oneste e personali.

Appena Silvia ha creato Affilify credo di essere stata tra le prime ad essermi iscritta alla sua newsletter e non appena ha lanciato i 7 steps ho acquistato subito anche il corso. Conosco i risultati che ha avuto in questi anni e sapevo che qualcosa di grande sarebbe arrivato, e non mi sono sbagliata.

Il corso “7 steps formula” è fatto molto bene ed è pieno di trucchi e segreti che ancora ignoravo sull’affiliate marketing. Finalmente è arrivata la possibilità di promuovere un prodotto valido ed essere seguiti step by step nel farlo. Sono sicura che nessuno di voi rimarrà deluso.

p.s ovviamente tutto il materiale e le newsletters sono in Inglese.

GUIDA COMPLETA AWEBER.

Per la guida completa di questa settimana ho scelto Aweber.

aweber logo

Ciao a tutti, questa settimana voglio approfondire Aweber.

. Voglio precisare che nonostante il titolo “guida completa” non posso approfondire TUTTE le funzionalità del software, ma spiegherò ed aggiungerò in seguito anche video tutorial delle funzionalità più importanti.

Iniziamo!

Cos’è Aweber?

Aweber è un software, un fornitore di servizi di email marketing che funge da autorisponditore detto in modo molto semplice.

Quanto costa Aweber?

 per aweber prices

Aweber offre una prova gratuita di 30 giorni ( che puoi avere cliccando qui) in seguito i prezzi variano in base al numero di iscritti nella lista.

il prezzo iniziale è di 19$. Inoltre, una cosa che pochi sanno è che Aweber offre uno sconto alle organizzazioni non profit e agli studenti.

Come iniziare

Per iniziare la prova di 30 giorni gratis di Aweber Clicca Qui.

Una volta che hai creato il tuo account accedi al nuovo account Aweber appena creato, dovresti ricevere la password in una delle e-mail che ti sono state inviate dopo aver aperto il tuo account.

Quando accedi per la prima volta al tuo account, sarai accolto da un video. Una volta che hai finito di guardare il video, fai clic sul pulsante “Let’s get Started” che appare nell’angolo del video.

Successivamente, verrai reindirizzato alla pagina “Tell Us About Yourself”. Inserisci il nome della tua azienda o del tuo programma di marketing. Quindi aggiungi l’URL per il sito Web associato a tale azienda o programma.

Enter company information Aweber

Dopo aver inserito i dettagli della tua azienda dovrai inserire il tuo “Indirizzo di contatto”. Inserisci l’indirizzo postale associato alla tua attività. Un indirizzo postale valido è richiesto dalla legge ANTI-SPAM e questo indirizzo apparirà automaticamente nella parte inferiore di tutti i messaggi che invii.

Add can-spam address AWEBER

Una volta inseriti tutti i dati fai click su “Next Step” .

Nella pagina successiva dovrai descrivere la tua lista. In questa pagina inserisci il nome della lista. Dopo aver inserito nome della lista dovrai inserire una “Descrizione di questa”. Qui devi descrivere il tipo di email che invierai a questa lista. Gli abbonati vedranno la tua “Descrizione elenco” nella pagina di annullamento dell’iscrizione se mai andranno a disiscriversi dal tuo elenco. Vi consiglio di essere il più dettagliati possibile e non ignorare questo passaggio in quanto potrebbe causare l’arrivo delle email come spam. Una volta che hai finito di inserire la tua “List Description” fai clic sul pulsante “Next Step”.

Enter your list description aweber

L’ultimo step è quello che riguarda il messaggio di conferma che viene inviato agli abbonati quando si registrano (il famoso doppio opt-in). Questa email viene inviata agli abbonati per ottenere il loro permesso e mostrare che desiderano ricevere informazioni da voi. Anche in questo caso vi consiglio di non essere superficiali e di dedicare qualche minuto anche a questa sezione, soprattutto se usate Aweber per fare Lead Generation attraverso software come Leadpages o Clickfunnels in quanto non potete disattivare questa funzione. Quindi configurate bene questo step.

Potete scegliere la lingua del messaggio di conferma dal menu a finestra.

Select a language aweber

Poi dovrai selezionare l’oggetto dell’email. Puoi scegliere quelle preimpostate da Aweber come nella foto:

Select a subject line aweber

Se non desideri utilizzare uno degli oggetti pre-approvati di Aweber (cosa che consiglio), puoi personalizzare l’oggetto dell’email.Basta cliccare sul link ” Request a custom subject line”. Una volta creato questo deve essere approvato da Aweber.

Request a custom subject line Aweber

In seguito dovrai creare il corpo del’email. Anche in questo caso puoi selezionare quello preimpostato da Aweber oppure creare uno personalizzato. Vi consiglio di personalizzare sia il testo che la call to action.

Editing the confirmation message body aweber

Una volta conclusi questi passaggi clicca su “Approve Message & Create List” . La prima lista ora è creata. Dovrete seguire gli stessi passaggi per ogni nuova lista che vorrete creare.

Ogni lista deve avere una sua “sign up form” per crearlo segui questi step:

Dalla dashboard di Aweber clicca su “Sign up forms” assicurati che la lista in alto su “current list” sia quella che avete creato e quindi quella per la quale volete creare il form.

click on sign up forms aweber

Clicca su “Create a Sign Up Form”, scegli un template qualsiasi ( se non sarà il form che inserirete nella pagina con codice HTML non vi preoccupate perchè non sarà visibile) quindi clicca su “save your form” e poi “go to step 2”. In questo step dai un nome al tuo form, poi clicca di nuovo su “save your form”. Se non userete direttamente questo form avete finito. In seguito vi spiegherò come potete fare per creare un form personalizzato da caricare su una pagina.

La lista ora è pronta.

Come integrare Aweber con Leadpages

Per integrare Aweber a Leadpages innanzitutto accedi al tuo account LP. Se non l’hai ancora fatto devi creare la prima landing. Per farlo segui QUESTA GUIDA.

Ora, nella pagina che hai creato trova il bottone della call to action, quello dove i visitatori devono cliccare per registrarsi, e clicca su edit pop-up.

Edit Pop-up aweber

Dovresti quindi vedere apparire il tuo modulo pop-up. Passando il mouse sul modulo verrà visualizzato il pulsante “Modifica integrazioni”. Quindi, fai clic sul pulsante “Modifica integrazioni”.

Edit Integrations aweber

Dalla barra laterale sinistra che appare, fai clic su “Aggiungi integrazione”.

Add an Integration

Dopo, clicca su “More Services”.

More Services aweber

Seleziona AWeber dall’elenco delle integrazioni disponibili. Quindi, fai clic su “Connetti nuovo account” nell’angolo in alto a destra. Dopo aver etichettato il tuo account AWeber nella pagina risultante e aver fatto clic su “Connetti”, ti verrà richiesto di fornire le credenziali di accesso di AWeber.

Dopo aver collegato il tuo account AWeber, verrai reindirizzato alla sezione “Modifica il tuo form” della tua Leadpage, con il tuo account già selezionato. Utilizza il menu a discesa per selezionare lista a cui aggiungere gli iscritti al completamento di tale modulo.

Come integrare Aweber a Clickfunnels

All’interno dell’account Clickfunnels, visualizza i dettagli dell’account e seleziona “Integrazioni”.

select integrations from profile drop down aweber

Clicca su “Add New Integration”. Nella pagina successiva, selezionare “AWeber” per l’integrazione. Sarai quindi in grado di dare un nome per tale integrazione. Al termine, fai clic su “Connect Integration”.

give the integration a nick name and then click connect integration aweber

Verrai quindi indirizzato a una pagina in cui devi inserire il nome utente e la password di accesso di AWeber. Dopo aver inserito questi dettagli, fai clic sul pulsante “Allow access”.

Ora che AWeber è connesso a Clickfunnels, torna alla pagina iniziale del tuo account Clickfunnels. Puoi accedere alla tua homepage facendo clic sul logo Clickfunnels nell’angolo in alto a sinistra nella parte superiore della pagina. Ora dobbiamo integrare il tuo funnel alla lista dedicata.

All’interno della pagina del funnel in alto a sinistra della pagina, seleziona “Integrazioni” dal menu Impostazioni.

Select Integrations from Settings aweber

Quindi, seleziona “null (Aweber)” dal menu a discesa.

Choose AWeber

Seleziona “Integrate Existing Form” poi la lista dedicata. Una volta completati questi passaggi vedrai “connected”su “Email integration”.

Come creare una sequenza di follow up.

Per creare una sequenza di follow up i passaggi sono molto semplici. Vi invito a seguire tutti gli step che vi spiego in questo video:


Come creare un broadcast

A differenza delle email di di follow-up che vengono inviati in sequenza, uno dopo l’altro, i messaggi broadcast vengono inviati una volta in una data e un’ora specifica che si sceglie. Per creare un broadcast segui i seguenti passaggi:

Passa con il mouse sopra la scheda Messaggi e fai clic su Broadcasts.

Hover over Messages tab and click Broadcasts

Clicca su “Create Message”. Clicca su “Drag & Drop Email Builder”.

Nella pagina che si apre crea l’email che vuoi inviare, quindi inserisci oggetto e testo. Una volta creata l’email clicca su “save & exit”.

Nella pagina successiva clicca su “send options” e seleziona “blog broadcasts”.

Ora potete programmare l’invio della vostra email. Nella scheda di programmazione potete scegliere a quale liste inviare questa email ma anche selezionare un segmento preciso di iscritti alla lista.

Nella sezione “Who should receive this message?” clicca su “Edit”.Dalla finestrella visualizzata, puoi scegliere il segmento.Quindi fare clic su “Applica” per salvare le modifiche.

Ora dovrai scegliere se inviare subito l’email o programmare l’invio a una data e ora specifica. Per farlo vai nella sezione “send time” e seleziona l’ora e la data preferita.

CLICCA QUI PER PROVARE GRATIS AWEBER

Non hai trovato quello che cercavi? Scrivi nei commenti o invia un’email a orty.shima@muminjob.it.

Cercherò di aiutarti.

A prestissimo con altre guide complete.

GUIDA COMPLETA A LEAD PAGES.

LEADPAGES logo

Ciao a tutti,

questo articolo sarà una guida sulle funzionalità principali di Leadpages. Ho parlato precedentemente più volte di questo software, oggi però voglio offrire una vera e propria guida step by step su come sfruttare al meglio Leadpages.

Leggi anche posso creare un funnel con leadpages?

Cos’è LeadPages?

Per chi non lo conoscesse, LeadPages è un software che ha come funzionalità principale la creazione delle pagine di atterraggio, le famose landing pages. Per utilizzarlo basta creare un account e collegarsi attraverso i propri dati di accesso, non dovrete installare niente nel vostro pc. Se avete un sito, potete collegare Leadpages al vostro dominio.

Quanto costa?

Il costo di LeadPages dipende dal pacchetto scelto e dal tipo di pagamento se mensile o annuale. I pacchetti sono 3:

Standard – $37 al mese, che diventa $25 se pagate annualmente.

Pro – $79 al mese che diventano $48 se pagate annualmente

Advanced – $321 al mese che diventano $199 se pagate annualmente.

Tutti i pacchetti includono la creazione illimitata di landing e visite illimitate.

 prices Leadpages
Leadpages

Quando scegliere LeadPages?

Consiglio di utilizzare Leadpages a tutti quelli che stanno muovendo i primi passi nell’online, a tutti quelli che non necessitano la creazione di funnel complicati ma gli basta un processo semplice per promuovere i propri prodotti o servizi. Qualsiasi sia il prodotto che state vendendo potete iniziare con Leadpages. Questa guida vi aiuterà a iniziare alla grande.

Come creare una landing page?

Per creare una landing page dalla dashboard del tuo account Leadpages clicca su “Create a new Landing page”. Nella pagina successiva scegliete il template più adatto al vostro prodotto o servizio e potete personalizzare le immagini e i colori come meglio preferite.

Per cercare il template più adatto al vostro obiettiva dalla galleria di template vi basterà selezionare una delle tipologie nella barra di selezione o semplicemente cliccare su “view all” e selezionare. Per vedere se una pagina vi piace dovete cliccare semplicemente su “preview”.

leadpages

In seguito cliccate “use this template” , nella pagina che si apre dovrete nominare la vostra landing e cliccare su “start building”.

Ogni modello include sezioni precostruite con widget. Puoi modificare, riorganizzare, eliminare e aggiungere nuovi contenuti per personalizzare la tua pagina.

Potete creare nuove sezioni o cancellare quelli che non vi servono.

Come personalizzare la pagina.

Le impostazioni globali nel Drag & Drop Builder semplificano la personalizzazione dell’aspetto e delle funzioni della tua pagina o del tuo sito.

Ogni pagina Drag & Drop ha una serie di stili di pagina globali. Puoi accedervi nella barra laterale sinistra del generatore.

leadpages

Potete cambiare l’intero aspetto della pagina al volo con diversi tipi di carattere, colori e altro nelle impostazioni di stile.

Il Font Styles– Potete modificare il font di tutta la pagina. In questa sezione potete modificare il colore e il tipo di carattere, o il colore per ogni tipo di testo.

leadpages

Page Background – Sfondo pagina

Potete scegliere il colore di sfondo per tutta la pagina o una immagine.

in questa sezione puoi impostare un colore di sfondo o un’immagine per l’intera pagina. Utilizza il selettore di colori per scegliere tra i colori del tuo marchio, i colori del modello di pagina o fai clic su AGGIUNGI accanto a “Colori recenti” per inserire codici esadecimali o seleziona un colore diverso per lo sfondo come mostrato di seguito.

Se si aggiunge uno sfondo dell’immagine, è possibile personalizzarne il ridimensionamento e l’allineamento. Tieni presente che puoi anche impostare un colore di sfondo o un’immagine per singole sezioni e colonne.

L’overlay del colore dell’immagine è utile se il testo è seduto sopra l’immagine, l’aggiunta di un colore può renderlo molto più leggibile, come mostrato nell’esempio seguente.

Per aggiungere una sovrapposizione di colore, fai clic sul selettore di colori accanto a Sovrapposizione copertina immagine, quindi AGGIUNGI accanto a “Colori recenti” come mostrato di seguito.

leadpages

Page Width– In questa sezione puoi personalizzare la larghezza della pagina. Scegli tra piccolo, medio e grande: le dimensioni degli elementi del widget si adegueranno di conseguenza.

L’attivazione dell’opzione Estendi sfondi di sezione su “on” farà sì che le immagini di sfondo di sezione e / oi colori di una pagina si espandano fino al bordo della pagina. Se l’opzione è spostata a sinistra (disattivata), l’immagine di sfondo o la sezione dei colori di una pagina non si espandono fino al bordo.

Page Layout – Per accedere alle impostazioni del layout di pagina, fare clic sull’icona delle pagine impilate sul lato sinistro del generatore.

Rinominare gli elementi – Per denominare una sezione, riga o colonna, passa con il mouse vicino al titolo e fai clic sull’icona a forma di penna che viene visualizzata. Scegli il nome che preferisci (ad esempio “Eroe”, “Piè di pagina”, ecc.) E fai clic su Salva.

leadpages

Nota che nominare gli elementi del layout non influisce in alcun modo sul comportamento della pagina, ma rende semplicemente più facile tenere traccia di dove si trova tutto. Puoi anche rinominare qualsiasi elemento in un secondo momento.

Aggiungi, rimuovi e riordina sezioni, righe e colonne – All’interno delle impostazioni del layout di pagina, puoi aggiungere, rimuovere e riorganizzare sezioni, righe e colonne. Riorganizza gli elementi con l’icona a forma di mattone a sinistra del titolo della sezione, riga o colonna. Rimuovi elementi passandoci sopra con il mouse, quindi facendo clic sull’icona del cestino. Fai clic su + Aggiungi per aggiungere una sezione, una riga o una colonna.

Puoi aggiungere tutte le sezioni e le righe che desideri e fino a sei colonne per riga.

Per la migliore conversione, ti consigliamo di limitare il numero di sezioni sulla tua pagina.

Ogni sezione deve avere almeno una riga e ogni riga deve avere almeno una colonna. Pertanto, non è possibile eliminare l’unica riga in una sezione o l’unica colonna di una riga.

leadpages

Duplicare Sezioni, righe e colonne – È possibile duplicare elementi del modello dalle impostazioni del layout di pagina.

leadpages

Modificare le impostazioni di sezione e colonna – Per modificare le impostazioni di sezione o colonna dalle impostazioni del layout di pagina, passa con il mouse sopra la parte più a destra del titolo della sezione o della colonna che desideri modificare e fai clic sull’icona dell’ingranaggio.

leadpages

Modificare il footer – Nel builder dei siti di Leadpages hai la possibilità di impostare un footer globale su tutte le pagine del tuo sito. Nella parte inferiore dell’elenco delle sezioni nella scheda Layout, troverai una sezione “site footer” con l’icona di un lucchetto accanto ad essa.

leadpages

Modifica il footer del sito come faresti con qualsiasi altra sezione della pagina. Sarà quindi applicato a ogni pagina del tuo sito.

Puoi nascondere il footer del sito facendo clic sull’icona a forma di occhio.

leadpages

Controllo del tempo – Con le impostazioni di controllo delle tempistiche , è possibile ritardare l’aspetto di una sezione per un determinato periodo di tempo. Un caso d’uso popolare per questa impostazione è di ritardare l’apparizione di un carrello o di un pulsante di acquisto. In questo modo, i visitatori hanno il tempo di leggere o guardare un’offerta prima che venga loro richiesto di acquistare il prodotto.

Come collegare un autorisponditore

Il cuore di tutti i strumenti di Leadpages, dalle pagine ai siti ai pop-up, è la possibilità di inviare lead a servizi di terze parti. Per fare ciò, dovrai connettere i tuoi account.

Una volta collegato un servizio, tale account sarà disponibile in tutti i moduli opt-in. Ecco come accedere alle integrazioni all’interno delle pagine:

1- Apri qualsiasi pagina, sito o pop-up (o creane uno nuovo). Se il tuo popup è collegato a un pulsante sulla tua pagina, passa con il mouse sopra il pulsante e fai clic su Modifica popup. (In alternativa, fare clic sul pulsante, selezionare l’icona di collegamento, quindi MODIFICA)

2- Passa il mouse sul modulo e fai clic su Modifica integrazioni (o fai clic in qualsiasi punto del modulo per accedere alle sue impostazioni). (Se la tua pagina non ha un modulo, puoi aggiungerne uno come widget o come parte di un pop-up.)

3- Nella barra laterale di sinistra, assicurati di essere sulla scheda INTEGRAZIONI ①. Quindi fai clic su + Aggiungi un’integrazione> + Altri servizi.

leadpages

4- Seleziona il servizio che desideri connettere e personalizza il nome se lo desideri.

5- Compila tutti i campi obbligatori, quindi fai clic su Connetti. Segui le istruzioni sullo schermo per completare il processo.

6- Potrai quindi accedere alla tua integrazione dalle impostazioni di integrazione del modulo. Una volta connesso, fai clic qui per scegliere la tua integrazione come destinazione per i lead e la lista dove vuoi che i contatti siano registrati.

Se il vostro autorisponditore non cè tra le integrazioni base di Leadpages potete utilizzare Zapier.

Leggi come collegare Getresponse a LeadPages

Leggi come collegare Aweber a LeadPages

Come creare e collegare una thankyou page

Per impostazione predefinita, i visitatori che si registrano sulla tua pagina verranno indirizzati a una pagina di ringraziamento generica. Ma puoi personalizzare la tua thankyou page.

Le alternative sono 2: la prima è quella di mandare i visitatori della pagina una volta registrati a una thankyou page creata e personalizzata su Leadpages. La seconda alternativa è quella di mandare i visitatori a un sito esterno.

Ora vediamo come creare e personalizzare una thankyou page con Leadpages.

Su Leadpages vi è una sezione speciale con fantastici modelli di pagina di ringraziamento, appositamente progettati per rendere questa parte della tua campagna il più efficiente e personalizzata possibile. Puoi filtrare la sezione dei modelli “thankyoupage” con il menu a discesa a sinistra.

1- Passa alla scheda landing page nella dashboard dell’account e fai clic sul pulsante view all tempaltes.

2- Seleziona un tipo di modello dal menu a discesa a sinistra, cerca un modello o sfoglia la raccolta.

leadpages

3- Passa il mouse sopra la miniatura di qualsiasi modello, fai clic su Visualizza per visualizzare l’anteprima, quindi utilizza questo modello.

4- Assegna un nome alla tua pagina, quindi fai clic su start building.

Per il collegamento di una thankyou page con una landing segui questi passaggi:

1- Vai al modulo sulla pagina per modificare le sue impostazioni. (Tieni presente che dovresti avere un modulo in un popup).

2- Passa alla scheda denominata “③ ACTIONS”.

3- Sotto l’intestazione “SEND VISITORS TO”, seleziona l’opzione preferita. Puoi inviare i visitatori a un’altra LANDING PAGE (che potrebbe essere la thankyou page appena creata con leadpages), a un URL esterno o scegliere di farli rimanere sulla stessa pagina.

4- Quando hai fatto clicca “Save & Close”.

collegare una thankyou page a Leadpages

Come collegare il proprio dominio con Leadpages

Ogni pagina che pubblichi all’interno di Leadpages viene automaticamente ospitata sui server nel dominio Leadpages che hai creato durante l’impostazione del tuo account, ad esempio:

https://yoursubdomain.lpages.co/your-page-name

Hai già un sito pubblicato nel tuo dominio?

Nessun problema! Puoi ancora connettere il tuo dominio a Leadpages, ti basterà utilizzare un sottodominio diverso da www utilizzando la stessa procedura riportata di seguito.

Senza un sottodominio, collegando il tuo dominio a Leadpages con un sito esistente costruito lì, il sito verrà sottoposto a override da Leadpages. Il tuo sito non verrebbe eliminato, ma sostanzialmente nascosto e inaccessibile dietro il tuo contenuto di Leadpages.

Ad esempio, se hai un sito pubblicato su www.yoursite.com, quando colleghi il tuo dominio a Leadpages, usa un sottodominio personalizzato in questo modo: subdomain.yoursite.com

Ci sono un paio di cose che dovresti sapere prima di connettere il tuo dominio:

  • Le pagine sono ospitate sui server di Leadpages, non pubblicheranno le pagine direttamente sul tuo server.
  • Leadpages Protegge automaticamente tutti i domini connessi con un certificato SSL e un server HTTPS.
  • Per collegare più domini al tuo account Leadpages è necessario un abbonamento Pro o Advanced. Scopri di più qui.
  • Se desideri reindirizzare un dominio principale a un sottodominio o viceversa, ti consiglio di creare sia un record CNAME sia un record A nelle impostazioni del tuo provider di dominio come indicato di seguito.

Se possiedi un dominio, puoi collegarlo a Leadpages semplicemente usando il tuo dominio di root o con un sottodominio di tua scelta.

Un dominio radice è un dominio senza un sottodominio come www prima di esso. La pubblicazione su un dominio principale è un’ottima opzione se possiedi il tuo dominio ma non hai un sito creato in quel dominio e vorresti utilizzarlo per pubblicare pagine.

Una volta connesso, la pubblicazione delle tue pagine su un dominio radice sarebbe simile a questa:

https://yourwebsite.com/your-page-name

Come collegare un dominio:

Step 1: aggiungi il tuo dominio a Leadpages

1- Fai clic sull’icona del profilo nell’angolo in alto a destra della dashboard.

2 -Seleziona “Domini”.

collegare un dominio a leadpages

3- Fai clic su Connetti un dominio.

4- Inserisci l’URL del dominio che desideri connettere a Leadpages e seleziona la casella per confermare che tutte le informazioni pubblicate non saranno sovrascritte.

5- Fai clic su Avanti e segui le istruzioni in-app.

Step 2: crea un record CNAME e / o A con il tuo provider di dominio

Ora, dovrai aggiungere un CNAME e / o un record alle impostazioni del tuo provider di dominio.

Per pubblicare su un dominio principale (ad esempio, yourwebsite.com), verrà creato un record A nelle impostazioni del provider di dominio. Per pubblicare su un sottodominio (ad esempio www), creerai un record CNAME nelle impostazioni del tuo provider di dominio.

Dopo aver inserito un dominio principale o un dominio con un sottodominio nel passaggio 1, riceverai istruzioni dettagliate direttamente all’interno di Leadpages. Segui i passaggi per completare la connessione al tuo dominio.

leadpages

Una volta che il tuo dominio è stato collegato al tuo account Leadpages, segui i passaggi in questo articolo per pubblicare il tuo sito.

Una volta collegato il dominio in Leadpages, puoi selezionare pagine di destinazione specifiche che hai creato come home page del tuo dominio e una pagina di errore 404 per quando i visitatori tentano di accedere a una vecchia pagina sul tuo sito o hanno digitato male la pagina .

COME COLLEGARE PAYPAL

Leadpages non ha una integrazione diretta con PayPal, tuttavia potete ricevere pagamenti sulla vostra sales page creata con Leadpages e ricevere i pagamenti sul vostro conto PayPal.

Per ricevere i pagamenti, è necessario un pulsante “Acquista ora” da PayPal. Puoi imparare come crearne uno nella loro guida qui: Crea un pulsante Acquista ora.

Una volta creato il pulsante “acquista ora”, è il momento di aggiungerlo alla tua pagina. Nota che il processo sarà diverso se utilizzi la procedura standard builder di Leadpages.

Per inserire il proprio bottone “acquista ora” di PayPal vi consiglio di usare i template Drag&Drop.

Per aggiungere il tuo pulsante a una pagina o pop-up, procedi nel seguente modo:

1- Copia il codice HTML del tuo pulsante in base alla guida di PayPal qui: Copia e incolla il codice del pulsante.

2- Aggiungi un widget HTML alla tua pagina o pop-up, quindi incolla il codice da PayPal. Assicurati di salvare l’HTML prima di pubblicare o aggiornare la tua pagina.

È una buona idea testare il tuo pulsante. Un modo per farlo è utilizzare il pulsante come farebbe un cliente, quindi emettere un rimborso da PayPal.

COME UTILIZZARE LEADPAGES SENZA AUTORISPONDITORE.

Per chi ha poco budget e vorrebbe evitare la spesa sia dell’autorisponditore che di LeadPages può iniziare utilizzando solo Leadpages. Potete utilizzare la funzione di notifica che Leadpages invia qualora un utente si registra nella tua pagina. Ovviamente questa è una procedura meno automatizzata e si può utilizzare solo in alcuni casi.

Allora cosa aspetti?

prova subito LeadPages gratis per 14 giorni

Hai bisogno di un tutorial su una funzione precisa di Leadpages? Scrivilo nei commenti, provvederò ad aggiornare l’articolo con il tutorial a te necessario.

LE FASI DEL MARKETING ONLINE

LE FASI DEL MARKETING - UOMO AL PC

Quali sono le fasi del marketing online?

Il marketing è un processo, e in quanto tale è fatto di alcune fasi fondamentali. E’ un insieme di azioni che portano al risultato finale, la vendita.

In realtà le fasi del marketing sono tante ma le possiamo raggruppare in tre più importanti.

  • L’attrazione
  • L’educazione
  • La monetizzazione – vendita

LE FASI DEL MARKETING – L’ATTRAZIONE

LE FASI DEL MARKETING - L'ATTRAZIONE

Nella fase dell’attrazione ci facciamo notare. Annunciamo l’esistenza del nostro prodotto o servizio e lo facciamo attraverso la pubblicità.

Nel marketing online utilizziamo quelli che sono i canali di traffico ( leggi articolo) come Facebook, Instagram, Google ecc. Solitamente, si utilizza un opt-in page ( leggi come creare un opt-in page) attraverso la quale si richiede il contatto del potenziale cliente che può essere l’indirizzo e-mail, il numero di telefono o l’indirizzo. Questi ci serviranno poi nella seconda fase…

Le fasi del marketing. L’educazione

In questa seconda fase useremo, come ho detto sopra, i contatti raccolti nella fase dell’attrazione. E passeremo cosi a quella che è l’educazione. La fase dell’educazione è quella che potrebbe anche essere chiamata la follow up. Il follow up si fa attraverso le e-mails non solo di vendita ma anche di semplice contenuto, attraverso video su Facebook o Youtube o una lettera spedita a casa. Il tipo di follow up da seguire dipende dalla strategia di marketing e soprattutto dal tipo di business.

Durante l’educazione i prospect hanno possibilità di conoscerci meglio, di valutare al meglio il prodotto che vendiamo e soprattutto di fidarsi.

Le fasi del marketing. La vendita

In questa fase si trasforma un lead in cliente. Qualsiasi azione di marketing deve tenere conto di queste tre fasi e innanzi tutto prevede la terza fase che è quello della monetizzazione, appunto, la vendita.

Un errore che in tantissimi fanno è quello di concentrarsi nella prima fase, ovvero l’attrazione pensando che basti, in realtà in quella fase non fai altro che chiamare il mondo, annunciare che esisti, ma non è abbastanza ai fini della monetizzazione.

Il marketing è un processo che passa attraverso queste tre fasi, se le prime due sono fatte bene la terza è una conseguenza.

TOP 5 VIDEO CORSI PER UN BUSINESS ONLINE DI SUCCESSO.

Questi video corsi in Inglese sono un “must have” per tutti quelli che hanno o vogliono creare un business online.

video corsi

Ciao a tutti,

oggi ho preparato una lista con i migliori video corsi in lingua Inglese che potete acquistare online. Non sono tutti corsi che ho acquistato ma buona parte si. Inziamo!

1- The knowledge business blueprint – Tony Robbins, Dean Graziosi e Russel Brunson.

video corsi

Questo corso non solo l’ho venduto come affiliato ma l’ho anche acquistato. Devo dire che è veramente di ottimissima qualità. I contenuti che Tony e Dean offrono in questo corso sono di un valore enorme. Inoltre includono nel corso una serie di strumenti che possono essere implementati nel proprio business.

A chi lo consiglio?

A tutti i coach, consulenti, life coach e a tutti quelli che vogliono vendere le loro conoscenze attraverso masterminds, eventi o workshop. Veramente, lo consiglio a chiunque ha un business online. L’investimento ne vale assolutamente la pena.

Quanto costa?

Il corso costa $ 1997 e avete la possibilità di pagare in 4 rate.

2- Big Luca Accademy

video corsi

Anche questo è un corso che ho acquistato. In realtà sono più corsi insieme , all’interno troverete video corsi step by step che vi offrono una preparazione direi completa su vari tipi di business online. Tra questi i miei preferiti sono: ” Affiliate Marketing Revolution” e “Kindle Pubblishing Revolution”. Credettemi solo con questi due corsi potete creare un business reditizio online.

A chi lo consiglio?

A tutti quelli che vogliono iniziare un business online. Senza eccezioni. Se vuoi avviare un business che ti permette di lavorare da dove vuoi e guadagnare bene, devi prendere questo pacchetto.

Quanto costa?

L’Accademy costa $1997. Forse hanno aggiunto la possibilità di pagare a rate ma non ne sono convinta. Investimento ottimo comunque.

Leggi recensione.

3- High ticket offer specialist – Shaqir Hussyin

video corsi

Se volete vendere prodotti High ticket questo è il corso che fa per voi. “High ticket offer specialist” è un corso di Wealth Academy di Shaqir Hussyin che vi insegna a vendere prodotti ad alto prezzo. In questo corso Shaqir Hussyin vi insegna step by step come creare e vendere prodotti ad alto prezzo. Inoltre avrete un test a fine corso e vi verrà consegnato un certificato.

A chi lo consiglio

Consiglio questo corso a tutti quelli che voglio portare il proprio business a un altro step e quindi vogliono guadagnare di più vendendo meno. Lo consiglio anche a chi consulenze, in quanto vi insegna su come poter vendere i vostri servizi a prezzi più alti.

Quanto costa?

Questo corso costa $1497.

4- Paradigm Shift – Bob Proctor

Paradigm shift

Questo in realtà non è un corso ma un seminario che potete acquistare anche in streaming. Al Paradigm Shift Seminar scoprirai come trasformare le tue finanze, la tua salute e il tuo stile di vita quando cambi la tua programmazione mentale, il tuo paradigma. Durante il seminario (due giorni e mezzo), Bob e Sandy si concentreranno su come sostituire un paradigma inutile con uno nuovo che ti porti a creare la vita che desideri. Questo seminario è fantastico e cambierà la vostra vita.

A chi lo consiglio?

A tutti. Letteralmente. Questo è, secondo me, uno dei pochi seminari che possono aiutare dall’imprenditore milionario alla casalinga. Cambiare mindset è davvero fondamentale per avere risultati, non solo nel business o lavoro ma in vari ambiti. Con questo seminario potrete cambiare il vostro mindset.

Quanto costa?

Il seminario in streaming costa $147, un prezzo più che abbordabile a tutti noi. Vi consiglio assolutamente di acquistarlo.

Leggi anche “come cambiare mindset”

5- Social Media Marketing Agency – Tai Lopez

Tai lopez

Questo è un corso di uno dei più bravi del Marketing Online, Tai Lopez. Questo corso è un vero e proprio programma di certificazione sui social media ed è progettato per accompagnare chiunque attraverso più passaggi per diventare un consulente di social media. Avrai tutto in tuo possesso per avviare una attività di web agency. Avrai tutti gli strumenti necessari.

Ecco alcune delle molte cose che avrai con questo programma che ti prepara per l’utilizzo dei social media (e, ottenere pagamenti da piccole aziende per i tuoi servizi):

»Formazione pratica per trovare il tuo primo cliente.

»Come automatizzare i social media marketing, in modo da poter scalare la tua azienda e fare più soldi senza aggiungere altro lavoro che richiede molto tempo.

»Come impostare una nuova agenzia di social media marketing, anche se non hai mai avviato un’attività commerciale (avrai i moduli moduli, link a documenti legali, contratti e istruzioni su come fare).

e molto altro ancora…

A chi lo consiglio?

A tutti quelli che hanno o vogliono avere una web agency che renda.

Quanto costa?

Questo corso/programma costa 697€ se pagate con una unica soluzione o 199€ per 4 rate totali. Vi garantisco che l’investimento ne vale assolutamente la pena.

Leggi anche “I migliori corsi sull’affiliate marketing”

Conclusione

Questi erano i top 5 video corsi che ho selezionato per voi. Certamente ci sono tantissimi altri che potrebbero essere ottimi, ma ho cercato di fare una selezione in base ai vari tipi di business online che potete avviare.

Scrivimi il tuo corso preferito nei commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi