COME HO GUADAGNATO 3000$ IN AFFILIAZIONE CON SOLO 3 VENDITE.

3000$ In meno di 2 settimane con solo 3 vendite

COME HO GUADAGNATO 3000$ IN AFFILIAZIONE

Ciao a tutti,

come sapete questo blog è nato proprio per condividere passo passo la mia esperienza nel marketing online. Sto preparando veramente del materiale che potrebbe esservi utile. Dopo un anno di lavoro ormai e direi di gavetta fatta alla stragrande i risultati raggiunti iniziano ad essere soddisfacenti.

Ma, bando alle ciance, oggi voglio condividere con voi la mia esperienza come affiliata di un video corso lanciato da questi geni che sono Tony Robbins, Dean Graziosi e Russell Brunson.

Avrete visto tutti che hanno creato un video corso in collaborazione. Quando mi sono candidata come affiliata sapevo la grossa possibilità di guadagno ed esperienza che avrei avuto se fossi stata accettata. Possibilità che tuttavia non ho colto del tutto, ma dopo ci arriviamo.

La mia domanda è stata accettata e quindi sono entrata a fare parte dei 750 affiliati di questo lancio tra i quali Eban Pagan, Jenny Kutcher etc. Sapevo che facendo bene ed applicando tutto quello che ho imparato dalla mia esperienza di un anno e dai corsi acquistati potevo avere delle grosse soddisfazioni.

Il lancio è stato programmato in ogni sua parte dai produttori del corso, c’era tutto il materiale necessario, avrei dovuto portare solo traffico, facile no? Non credo proprio!

Secondo voi perchè dei geni di questo calibro hanno deciso di dare in affiliazione un prodotto che potevano benissimo vendere da soli? Perchè il traffico costa!

Vorrei chiarire che il prezzo di lancio di questo corso era di 2000$ e il guadagno da affiliato ammontava a 1000$.

Sapevo che sarebbe stato un bagno di sangue, il mio traffico organico è molto basso ancora e il costo del traffico a pagamento sarebbe schizzato alle stelle a causa della concorrenza durante il periodo di lancio.

Tuttavia, ho deciso di investire. Ho preparato la mia strategia, il materiale necessario e mi sono lanciata.

Ho creato una pagina di ponte con Leadpages dove fare atterrare il pubblico dalle pubblicità a pagamento, per chi vuole curiosare, la pagina la trovate qui: https://www.muminjob.it/fxn4. Tanti di voi penseranno: “Ma come, non chiedi l’email? Ora vi spiego: In questo caso non è stato necessario per me chiedere l’opt-in perchè dalla mia landing ho mandato i visitatori sul mio link affiliato dove poi si registrano e questi contatti ho potuto averli dagli organizzatori del corso per applicare in seguito la sequenza di follow up. In questo caso ho ritenuto più giusto con caricare troppe opt-in per non perdere i visitatori tra una pagina e l’altra.

Ho promosso questa pagina su Facebook attraverso la pubblicità a pagamento e ho acquistato traffico su Udimi mandando traffico alla stessa pagina.

Nel mio piccolo durante il periodo di lancio ho cercato di usare tutti i canali possibili, Instagram, Youtube e e-mails alla mia lista.

Questi sono i risultati:

COME HO GUADAGNATO 3000$ IN AFFILIAZIONE

Come vedete la mia strategia ha portato a un guadagno di $2295,50, in realtà sono $2900 perchè le commissioni di chi ha scelto il pagamento in 3 tranche me le pagano quando il cliente paga.

Nella foto sotto vedrete che le vendite sono 3.

COME HO GUADAGNATO 3000$ IN AFFILIAZIONE

Sono tre vendite generate da un investimento di 500$. Niente male direi no?

Riflessioni

Vorrei inoltre condividere insieme a voi le riflessioni post lancio. Il lancio è durato 13 giorni, in questi 13 giorni con uno sforzo finanziario di $500 ho generato un guadagno di circa $3000. Dove ho sbagliato? Avrei potuto fare molto di più, se avessi avuto il coraggio di investire più soldi nella pubblicità a pagamento. Quando avete un prodotto valido dovete rischiare, assolutamente. Questo era un treno che non potevo fare scappare e devo dire che comunque sono soddisfatta.

Sono soddisfatta non solo del risultato ma anche dell’esperienza. Ho imparato veramente tanto lavorando dietro le quinte con personaggi come Dean Graziosi e Tony Robbins che veramente hanno seguito gli affiliati passo passo. Cè chi ha fatto molto di più, sono stata sicuramente una goccia in un oceano di guadagni.

Quello che vi posso consigliare da questa esperienza è di non smettere di studiare, imparare ed applicare. Trovata l’offerta giusta, siate ovunque. I risultati arriveranno.

A presto, da Muminjob.

LE CAMPAGNE SMETTONO DI FUNZIONARE? ECCO PERCHE’…

Le tue campagne hanno smesso di funzionare? Ecco 4 motivi che causano la morte delle campagne.

campagne

Sfortunatamente, le campagne non sono esattamente una fonte di reddito passivo: sono come un bambino di cui ci si deve occupare ogni giorno.

Quando crei una campagna anche se diventa redditizia, se non la mantieni è destinata a morire.Uno dei segreti principali di chi guadagna con le affiliazioni è proprio quello di mantenere le proprie campagne.

Ho fatto una ricerca approfondita in merito e fondamentalmente i motivi principali per i quali una campagna Facebook smette di funzionare sono fondamentalmente 4.

Motivo N. 1 – Aumento della competizione

Quando crei una nuova campagna devi sapere che avrai addosso tutta la concorrenza che studia le tue mosse. Fa parte del gioco.

Perchè succede?

A. L’offerta che stai promuovendo fa parte delle offerte Top

Se la tua offerta principale inizia a generare entrate consistenti, verrà visualizzata nell’elenco delle migliori offerte delle reti affiliate.I manager affiliati inizieranno a vendere la tua offerta a tutti quelli che fanno parte delle loro liste.Gli affiliati sono costantemente alla ricerca di buone offerte da promuovere.

B. Sarai popolare in tutti gli strumenti di spia

Strumenti di spia come Adspy, inizieranno a raccogliere informazioni sull’intero funnel e mostreranno a tutti la coerenza della tua campagna.

I tuoi concorrenti sapranno esattamente:

  • Quali annunci stai pubblicando
  • Quali landing stai usando
  • Quali offerte stanno convertendo
  • Quali fonti di traffico funzionano meglio per te
  • Prenderanno tutte queste informazioni e cominceranno a fare offerte più alte per le stesse fonti di traffico.

All’improvviso, sei in una guerra di offerte e probabilmente perderai una larga fetta del tuo pubblico.

Quando ciò accade, ecco i passaggi che devi seguire.

Crea vantaggi competitivi

Se qualcuno può facilmente copiare l’intero funnel, qual è il tuo vantaggio competitivo?

Uno dei migliori vantaggi che puoi avere è promuovere prodotti esclusivi.

Qualcuno può copiare l’intero funnel, ma non può ottenere gli stessi risultati se sta promuovendo qualcosa di meno vantaggioso.

Ecco alcuni esempi:

  • Personalizza le landing pages
  • Utilizza fonti di traffico esclusive
  • Cerca fonti di traffico non sfruttate che gli strumenti di spionaggio non stanno monitorando.
  • Crea sempre la tua lista
  • Evita i network di affiliazione e promuovi offerte esclusive contattando direttamente i venditori.

Motivo n. 2 – L’angolo che stai usando si è bruciato

Se vedi gli stessi annunci più e più volte, il tuo cervello comincerà a ignorarli. Questo è chiamato cecità dei banner. Se le persone vedono lo stesso banner ogni giorno per i prossimi 7 giorni, il tuo CTR crollerà. il tuo CPC aumenterà e il tuo ROI diminuirà.

È lo stesso per gli angoli e le landing. Se usi lo stesso popup e lander per tre settimane consecutive, tutte le metriche importanti diminuiranno.

Quindi cosa dovresti fare?

Trova nuovo pubblico.

Se la tua angolazione si sta esaurendo su una fonte di traffico, devi essere creativo. Trova un nuovo pubblico.

Ciò potrebbe significare l’espansione verso una nuova fonte di traffico.

Tuttavia, una soluzione molto più semplice è trovare un nuovo segmento di pubblico all’interno della sorgente di traffico.

Ciò potrebbe significare l’espansione in un nuovo paese o in alcuni nuovi posizionamenti. Se sei su Facebook, forse il pubblico su Instagram non ha ancora visto i tuoi annunci.

Aggiorna sempre annunci / banner / landing pages

È un concetto semplice.

Il tuo CTR è in calo? Aggiorna i tuoi annunci / angoli.

Il tuo tasso di conversione sta diminuendo? Aggiorna le tue pagine.

Aggiorna le tue campagne con nuove landing, pubblicità, angoli, ecc. Effettua A / B test, nuove copy, immagini, ecc.

Esempio: usa team per farlo. Ad esempio, crea un sistema per tuoi tecnici per aggiornare gli annunci. Inserire nuovi annunci lunedì, mercoledì e venerdì indipendentemente dalle metriche è un sistema semplice.

Questo ti dà anche l’opportunità di trovare creatività più efficaci.

Motivo n. 3 – Poca qualità dei leads

Ecco un scenario ideale:

  • L’affiliato guadagna $ 3 per il lead generati
  • Le reti di affiliazione prendono una percentuale
  • L’inserzionista raccoglie le informazioni principali e tenta di monetizzarle sul proprio back-end


Il problema si verifica quando l’inserzionista non può guadagnare dai lead che hai generato.

Il venditore perde soldi a causa della scarsa qualità dei lead che hai inviato. Ecco perché vedrai un calo nella conversione anche se hai un buon CTR per la tua offerta. Gli affiliati devono capire l’importanza di guidare i lead di qualità verso l’inserzionista. Se i tuoi lead sono davvero di pessima qualità, potresti persino essere cacciato dall’offerta.

Qual è la soluzione?

Concentrati sul miglioramento della qualità dei tuoi leads

Cerca sempre di creare una situazione vantaggiosa per tutte e tre le parti.

Migliore è la tua qualità di lead, maggiore è la quantità di denaro che l’inserzionista guadagna nel back-end, migliore è il tuo rapporto con le reti di affiliazione, maggiore è il potere che devi negoziare per un pagamento più elevato.

Ecco un rapido 80-20 su come puoi aumentare la tua qualità di lead:

  • Non fuorviare il tuo pubblico: se non è gratuito, non dire che lo è.
  • Migliora il tuo targeting: scopri l’offerta che stai promuovendo e quindi concentrati davvero sul targeting del pubblico GIUSTO. Ad esempio: se promuovi un’offerta di appuntamenti, punta a un pubblico maggiore di 30 anni. I ragazzi di 18 anni probabilmente non pagheranno per eventuali membership.
  • Tieni traccia della qualità della tua fonte di traffico: trasferisci la tua fonte di traffico nel tuo ID di monitoraggio, quindi lascia che l’inserzionista ti indichi quali fonti di traffico hanno generato lead di qualità migliore. Quindi concentrati su quelle fonti.

Testa sempre le offerte

A volte, il problema non sei tu. Qualcun altro nella rete potrebbe aver inviato cattivi lead e l’inserzionista deve eseguire lo scrub a livello di rete. Ciò significa che anche se invii traffico di alta qualità, potresti essere sottoposto a pulizia.

Ecco perché dovresti sempre concentrarti sulla verifica di nuove offerte. Se la tua offerta principale non funziona più bene, passa alla prossima offerta migliore che hai.

Ricorda, pensa sempre a lungo termine. Le offerte vanno e vengono.

Motivo n. 4 – Il tuo pubblico è troppo piccolo

Se hai scelto come target paesi come gli Stati Uniti, puoi raggiungere nuovi segmenti di pubblico ogni giorno per mesi.

Non puoi farlo con paesi più piccoli come l’Islanda, o le Maldive.

Non fraintendermi: puo essere profittevole. Ma è solo questione di tempo prima di mettere il tuo annuncio davanti allo stesso pubblico.

Alla fine, le tue campagne smetteranno di funzionare.

Ferma e rilancia

Una volta raggiunto il punto di interruzione, sospendi la campagna per alcuni mesi.

Quindi, riavvialo.Potrebbe essere che la fonte di traffico abbia un nuovo pubblico. Forse il vecchio pubblico ha dimenticato gli annunci ed è come se li vedessero per la prima volta.

Espandi a nuove fonti di traffico e nuovi segmenti di pubblico.

Ecco cosa puoi fare:

  • Duplica l’intero funnel che sta funzionando sul pubblico di un paese in un’altro
  • Fai tradurre le tue creatività da un madrelingua
  • Ottimizza e guadagna.
  • Non sara profittevole fin da subito, ma c’è un’alta probabilità che ciò accada.

Conclusioni

Quando crei le tue campagne, devi capire che peggioreranno nel tempo. Ci sono molte ragioni: nuova competizione, angoli sbagliati, cattiva qualità di leads, etc.

Ma conoscere il motivo non basta. Devi sapere come affrontarlo (anche prima che accada).

Ora che conosci il perchè e il come, devi solo agire.

L’AUTOFUNNEL DI GETRESPONSE. Solo a 49$ al mese.

L’autofunnel di Getresponse è ora disponibile per tutti a soli 49$ al mese.

l'AUTOFUNNEL DI GETRESPONSE

Buone notizie! Getresponse introduce il programma Autofunnel che è ora disponibile per tutti i clienti GetResponse! E tutti possono provarlo gratuitamente per 30 giorni, indipendentemente dal loro piano GetResponse.

Tutti gli account GetResponse esistenti ora hanno accesso gratuito allo strumento per 30 giorni. Accedi al tuo account GetResponse e cerca Autofunnel nella barra di navigazione.

Se imposti una prova gratuita ora, avrai anche accesso a Autofunnel per l’intera durata del periodo di prova.

I prezzi partono da $ 49, ma da notare anche che sono stati aggiornati tutti gli altri piani tariffari.

Altre funzionalità aggiunte

Quello che ora avrai possibilità di avere con Getresponse Autofunnel sono alcuni nuovi strumenti e funzionalità che ti aiuteranno a vendere i tuoi prodotti e servizi online – più velocemente, più facilmente e con un’unica piattaforma. Ecco cosa è stato aggiunto:

  • GetResponse Social Ads Creator
  • GetResponse Facebook and Instagram ads – in arrivo molto presto.

5 tipologie di funnel

  • funnel di vendita rapido
  • funnel completo
  • list building funnel (per fare lead generation)
  • funnel webinar gratuito
  • funnel webinar a pagamento

4 processori di pagamento integrati

  • PayPal
  • Stripe
  • BlueSnap
  • PayU

4 strumenti di importazione di prodotti e negozi

  • Etsy
  • Shopify
  • Stripe
  • BigCommerce

3 plugin di e-commerce esistenti integrati con negozi e importazioni di prodotti

  • Magento
  • WooCommerce
  • PrestaShop

Read more on https://www.getresponse.com/blog/getresponse-autofunnel

Che cos’è l’autofunnel?

Pensalo come un sistema passo-passo automatizzato e pronto per costruire le tue landing pages, automatizzare le tue e-mail, vendere i tuoi prodotti, recuperare gli ordini abbandonati e guadagnare denaro. Integra più funzioni di GetResponse in un flusso- E introduce alcune incredibili nuove funzionalità che hai sempre desiderato avere in GetResponse.

Ma invece di parlarne, lascia che ti mostri prima.

E’ Tutto Automatizzato

Autofunel getresponse

Porta traffico

Per la prima volta, ottieni strumenti per generare traffico all’interno del tuo account GetResponse.

Annunci Facebook: sarai in grado di configurare le tue inserzioni Facebook e Instagram direttamente nel tuo account GetResponse per portare traffico di qualità verso le tue pagine. Definisci il tuo target, imposta il tuo budget e aggiungi il contenuto dell’annuncio. Quindi monitora le tue campagne e ottimizza per assicurarti di ottenere le migliori prestazioni.
Social Ads Creator (fka Beam): utilizza modelli pronti per la tua attività e crea fantastiche animazioni per i tuoi profili social e annunci in pochi minuti, anche se non sei un designer. Tutto da un’app sul telefono – senza costi aggiuntivi.

Converti i visitatori in leads

  • Forme web integrate: sono integrate nelle pagine e configurate automaticamente per la tua campagna: basta aggiungere i campi necessari.
  • Exit Pop: sono un ottimo strumento per ottenere più conversioni dalle pagine di registrazione catturando gli indirizzi email dei visitatori che stanno per uscire dalla tua pagina. Sono preimpostati automaticamente per le tue pagine. Tutto ciò che devi fare è personalizzare il contenuto.

Educa i tuoi contatti e trasformali in clienti

  • Email marketing: dai il benvenuto ai tuoi contatti subito dopo essersi registrati e continua a inviarli e-mail automatiche e coinvolgenti per essere pronti all’acquisto.
  • Webinar – Esegui webinar gratuiti oa pagamento per il tuo pubblico: sono perfettamente integrati con le tue pagine ed e-mail, senza bisogno di software di webinar di terze parti o plug-in del browser.

Accompagnali all’acquisto

  • Pagine di vendita incentrate sulle conversioni: personalizza la tua pagina di vendita e i modelli di modulo ordine in pochi secondi per vendere online i tuoi prodotti e servizi.
  • Negozi per i tuoi prodotti – Aggiungi e gestisci i tuoi prodotti digitali e fisici in GetResponse – e li includi automaticamente nelle tue pagine e nelle tue e-mail.
  • Integrazioni e-commerce – Collega il tuo carrello della spesa e importa i tuoi prodotti da Etsy, Stripe, Shopify, BigCommerce, Magento, WooCommerce e PrestaShop.

Ricevi pagamenti

  • Processori di pagamento: connettiti a Stripe, PayPal, BlueSnap, PayU senza uscire dall’app e vendi i tuoi prodotti e servizi direttamente sulle tue pagine GetResponse.
  • Convalida automatica degli ordini – Invia una e-mail di conferma dell’ordine entro pochi secondi dall’acquisto – senza alzare un dito.

Conclusioni

Per tutti quelli che usano Getresponse, o quelli che hanno bisogno di un buon software a costi sostenuti questa è una grande novità.

Vi consiglio di fare una prova gratuita per vedere come funziona.

Prova subito

Ecco una demo:

Leggi Recensione Getresponse

“ONE FUNNEL AWAY CHALLENGE” RECENSIONE

Hai mai sentito della sfida “one funnel away” di Clickfunnels?

one funnel away

Ecco la mia recensione della Sfida dei 30 giorni di ClickFunnels “One Funnel Away …” (OFA)

Vale la pena investire tempo e denaro nel prossimo One Funnel Away Challenge nel 2019? Ho personalmente fatto la “One Funnel Away Challenge” come Beta-User la prima volta che è stato lanciato. Precedentemente è stato nominato Summit virtuale di 30 giorni e ha avuto inizio il 15 ottobre 2018.

“30 giorni – Cosa succederebbe se all’improvviso non avessi soldi, né lavoro … quali passi vorresti fare per rialzarti?”

Quali passi avrebbero intrapreso se avessero perso tutto e avessero solo le conoscenze, un computer e l’accesso a Internet? Il libro rivela i piani di azione dei migliori 30 esperti del mondo su quali misure prendere, dal primo giorno al giorno 30, se dovessero perdere tutto. Questi 30 esperti hanno vinto il 2 Comma Club Award = hanno realizzato almeno un milione di dollari con un unico funnel di vendita.

one funnel away

È fantastico, non è vero? Ciò che mi ha impressionato ancora di più è stato il potenziale di imparare come creare il mio funnel di vendita personale per vendere i miei prodotti (prodotti fisici o digitali) in futuro.

Mi sono iscritta subito! E così fecero migliaia di imprenditori. Speravo di imparare come impostare effettivamente un funnel per promuovere i miei prodotti (ad un prezzo che potevo permettermi) – Ho seguito molti corsi di altre persone per il mio business online, ma non ho ancora capito quali passi avrei dovuto seguire per avere un sito web che mi aiutasse a vendere i miei prodotti online.

one funnel away

L’allenamento pre-sfida:

Una settimana prima dell’inizio della sfida, 7 giorni sono stati dedicati alla preparazione del nostro MINDSET per il successo. Stavo davvero anticipando le chiamate dal vivo di Steven … ed ero così impaziente di ascoltare la sua conferenza quotidiana della Sfida OFA! L’insegnamento, il coaching e la motivazione che Steven ha offerto è stato molto stimolante. Durante l’intera sfida, sono orgogliosa di dire che non ho perso nemmeno una live call.

Il training

  • Settimana pre-sfida – Scopri di cosa hai paura, Mindset e fiducia in te stesso, Credi in te stesso.
  • Settimana 1: concentrarsi sulle offerte di prodotti: come creare le pagine di un funnel. “Funnel Hacking”, rivedere, prendere appunti, modellare. Come generare prodotti RAPIDAMENTE: Public Domains, PLR. Avere conoscenza su “Hook, Story, Offer” e offrire sequencing.
  • Settimana 2: Importanza dell’editoria, design / immagini per i tuoi prodotti e risorse, il “Ponte dell’Epifania”, sviluppando la tua “Origin Story” personale e autentica, genera “Hook” dall’origine della tua storia.
  • Settimana 3: strategia del funnel principale, impostazione del funnel di condivisione di ClickFunnels, impostazione della pagina di compressione, impostazione della pagina di offerta.
  • Settimana 4: traffico e promozione

Abbiamo ricevuto i compiti ogni giorno. Abbiamo anche ricevuto fogli di lavoro e note, quindi scriviamo ogni giorno ciò che abbiamo imparato durante l’allenamento. L’accento è posto sull’APPRENDIMENTO prima di prendere azione- una filosofia che ritengo utile per CAPIRE IL PROCESSO e, in effetti, aumenterà i risultati che riuscirai a raggiungere. Ad essere onesti, per me è stato un processo di allenamento graduale. Sono entrata nella sfida senza un prodotto (avevo in mente alcune opzioni ma non ero ancora pronta al 100%). La settimana 1 è stata davvero utile a tale riguardo, ma lo è stata anche la settimana 2. Abbiamo appreso come impostare un’offerta irresistibile e poi abbiamo imparato a capire in che modo un funnel di vendita avrebbe aiutato ad automatizzare il processo di vendita. Questa conoscenza mi ha aiutata a determinare quale prodotto voglio vendere.

Nella terza settimana, abbiamo ricevuto un modello di funnel a tre passaggi ad alta conversione e Russell ha spiegato la psicologia e le tecniche di vendita. Disclaimer: per poter utilizzare i funnel, devi registrarti a Clickfunnels. C’è una prova gratuita di 14 giorni in modo da avere abbastanza tempo per completare la sfida nel periodo di prova gratuito. Questo è quello che ho fatto e ti incoraggio a fare lo stesso, nel caso avessi bisogno di più tempo dopo che la sfida è finita.

one funnel away

Ora potresti pensare ……

Cosa succede se non ho il mio prodotto da vendere?

“Non si tratta del prodotto.”

Bene, sappi che la formazione del programma non è pensata solo per le persone che possiedono i loro prodotti personali o che offrono un servizio. Come ho detto sopra, non avevo ancora impostato un prodotto. Anche se non hai il tuo prodotto, la sfida è progettata anche in modo che tu possa vendere il prodotto di qualcun altro (ad esempio come affiliato) creando il tuo funnel di vendita. Nella formazione impari che non si tratta mai del prodotto, ma piuttosto della storia. Si impara come creare un’offerta irresistibile (questa era in realtà la mia parte preferita – un colpo d’occhio!) E come guidare il traffico per convertire in praticamente tutti i tipi di prodotti.

Questa sfida è fattibile?

Spesso mi trovo sopraffatta dalle cose che non so fare. Prima di iniziare la One Funnel Away Challenge, stavo fluttuando in uno stato di travolgimento e mancanza di chiarezza su ciò che volevo vendere e su quale funnel dovevo usare. Lo ammetto, c’è una curva di apprendimento coinvolta e dovrai lavorare – non è una sfida facile, ma è fattibile e abbastanza gratificante.

  • Chiari oggetti utilizzabili ogni giorno.
  • Non c’è tempo per pensare troppo o rimanere incastrati in uno stato di sopprafatto.
  • Sei in grado di capire le lezioni ed essere in grado di agire. Julie ti aiuta con gli aspetti tecnici, su come impostare il tuo funnel senza rimanere bloccata.

Ecco cosa penso veramente di questa sfida.

Sono molto felice di non aver perso questa opportunità! Russell, Stephen e Julie offrono contenuti fantastici e coinvolgenti. Sono estremamente utili e hanno un modo di semplificare i passaggi e i concetti difficili. Non ho mai visto tanto valore distribuito (lo so, questo è quello che dicono tutte le recensioni, ma è vero). Mi sento davvero come se gli allenatori fossero sinceramente interessati a noi imprenditori. Questo allenamento vale sicuramente dieci volte l’importo che abbiamo pagato.

So di più sui funnel di quanto abbia mai fatto. La sfida non era solo la creazione di funnel, ma i requisiti nella progettazione di uno per i potenziali clienti, la psicologia coinvolta nelle vendite e il nostro ruolo nella costruzione di un sistema che è chiaro e utile per i futuri clienti. I 30 giorni sono passati così velocemente che non ci posso credere. Sono andata in questa sfida senza un prodotto, servizio o un’offerta. Mentre sono ancora in fase di sviluppo di un prodotto, sono riuscita a capire in che modo sviluppare il prodotto per poterlo posizionare in modo molto più efficace. Ho imparato a creare un’offerta irresistibile attorno al mio prodotto che mi aiuterà ad attrarre i lead e i clienti giusti. Sono sicura di aver ottenuto le informazioni necessarie per iniziare da zero.

Vale la pena investire tempo e denaro (100 USD) per la sfida ” One funnel away”?


Direi senz’altro SÌ.

Alcune persone pagano fino a $ 25000 per far parte della master class di Russell Brunson. Abbiamo ricevuto un coaching diretto da lui per meno di $ 100. Inoltre, ricevi anche lezioni dai migliori allenatori Steve Larsen e Julie Stoian. Stai ricevendo coaching da questi migliori professionisti per meno di $ 100.

Ecco cosa ho avuto per $ 100:

  • Accesso alla sfida One Funnel Away
  • Accesso digitale permanente ai contenuti del summit 30Days.com – le interviste con 30 imprenditori che hanno realizzato 7 figure con un funnel
  • Libro cartaceo con il contenuto del vertice. Ad essere onesti … non volevo il libro con copertina rigida.
  • Descrive i funnel utilizzati dagli imprenditori per generare 7 cifre
  • Accesso a un gruppo privato con altri hacker di funnel e tutti gli altri partecipanti alla sfida

Come posso partecipare?

Clicca qui e inizia la sfida

10 STRUMENTI DI DIGITAL MARKETING CHE AIUTERANNO IL TUO BUSINESS.

Ci sono strumenti di digital Marketing che ti possono cambiare la vita.

strumenti di digital marketing

Le aziende che implementano strategie di crescita utilizzando strumenti di digital marketing devono assicurarsi di investire il tempo e i soldi in modo corretto.

Ma con l’economia digitale che cambia così velocemente può essere difficile sapere dove investire tempo e denaro. Ci sono nuove aziende e nuovi strumenti che spuntano ogni giorno.

Hai bisogno di questi 10 strumenti :

1- Feedly

Non è sufficiente avere contenuti di qualità. La tua strategia di creazione di contenuti deve essere curata, pianificata e monitorata. Feedly ti aiuterà a organizzare il tuo calendario di contenuti su piattaforme diverse.

2- Autorisponditore – Crm Software

Dell’autorisponditore e delle sue potenzialità ne ho parlato ampiamente. Se hai un business non puoi fare a meno di un sistema di automazione per la comunicazione con i tuoi clienti. Io consiglio Aweber o Getresponse. Entrambe ottime e a buon prezzo.

Tra gli strumenti di digital marketing questo è il più importante. Non puoi farne a meno.

3- Leadpages

Leadpages è un software necessario per la creazione delle pagine.

La frequenza di rimbalzo potrebbe uccidere il tuo SEO. Ancora peggio, tutti questi rimbalzi causerebbero la perdita di tantissimi clienti.

Leadpages è la risposta. Puoi testare nuove pagine di destinazione e migliorare il successo delle tue pagine con Leadpages.

Leggi anche come creare le tue Landing con Leadpages

4- Clickfunnels

Se devi creare dei funnel di vendita Clickfunnels è quello che devi assolutamente avere. Puoi creare un percorso guidato per i tuoi prospect per trasformarli da lead in acquirenti. Leggi di più su Clickfunnels

5- Google Analytics

Quando si parla di strumenti di digital marketing, non c’è sostituzione. Hai bisogno di Google analytics.

Dall’interno del tuo account webmaster di Google, puoi gestire tutti gli aspetti del tuo sito quando si tratta di SEO e assicurarti di essere bravo agli occhi di Google.Non sei sicuro se il tuo sito è stato interessato da una delle ultime sanzioni, o se è indicizzato su Google? Tutto questo e altro è tracciato da Strumenti per i Webmaster.

6 – Yoast

Se stai usando WordPress e stai usando il SEO, Yoast è lo strumento che fa per te. Yoast è disponibile in una versione gratuita e offre una panoramica del testo. Yoast analizzerà i tuoi contenuti e darà un voto in stile semaforo, per il SEO.Questo strumento è estremamente facile da usare e gratuito!

7 – LiveChat

I clienti vogliono supporto in tempo reale. Assicurati di essere all’avanguardia per l’esperienza del utente con LiveChat.

La prossima volta che visiti un sito web o un sito di e-commerce e vedi una piccola finestra popup di chat, questo è esattamente come funziona LiveChat.

Dai un’occhiata alle diverse opzioni disponibili e al modo in cui altri marchi utilizzano questi chatbot per far crescere il loro business, quindi pensa a come potresti fare lo stesso.

8 – Social Shark

Con oltre 1 miliardo di utenti in tutto il mondo, non c’è mai stato un momento migliore per sfruttare al meglio Instagram. Ma per i neo marketer i risultati possono essere deludenti senza gli strumenti giusti.

Social Shark è lo strumento giusto per far crescere la tua presenza su Instagram.

9- ClickMagic

Clickmagic ti permette di monitorare le visite dei tuoi link. Se fai affiliate marketing o se hai più fonti di traffico devi assolutamente usarlo.

10- Famoid

Tutti sono ossessionati dai social media e si assicurano che raggiungano il maggior numero di persone possibile. Questo può essere chiaramente visto da quanto i principali influencers vengono pagati quando pubblicano contenuti e mostrano marchi e prodotti all’interno dei loro post.

Mentre tutti iniziano da ZERO, ci sono modi per accelerare questo processo.

Famoid è una piattaforma di social media marketing che consente alle persone di far crescere rapidamente il proprio seguito, a prescindere che si tratti di Facebook, Twitter, Instagram o YouTube.

Oltre a far crescere il tuo follower, hanno anche opzioni per aumentare le condivisioni, i mi piace e le visualizzazioni.

strumenti di digital marketing

Conclusioni

Ricorda, gli strumenti di marketing digitale sono solo un mezzo per raggiungere un fine. Molti imprenditori e professionisti del marketing ritengono che una volta che avranno gli strumenti giusti, il resto verrà da sè.

Non così. Devi guidare la tua azienda verso la crescita.

7 TRUCCHI PER CRESCERE LA TUA PAGINA FACEBOOK

PAGINA FACEBOOK

Hai una pagina Facebook e vuoi farla crescere? Oggi ti svelo 7 trucchi che ti aiuteranno.

Leggi anche come sfruttare Facebook per il Marketing Online

Una delle cose migliori che puoi fare per il tuo marchio / azienda è diventare un maestro dei social media. Ci sono trucchi del mestiere. In questo articolo, ho intenzione di svelarti 7 dei migliori modi per far crescere una pagina Facebook di successo.

Una delle cose migliori dei Social Media, in generale, è la capacità di interagire con la tua comunità con facilità. Mai prima d’ora è stato così facile comunicare e entrare in contatto con persone che consumano i tuoi contenuti. Approfitta di questo in ogni modo possibile.

1- Ricordati la regola del 80-20

pagina Facebook

L’80 percento dei tuoi post dovrebbe essere “Social”, divertente e valore gratuito e il 20 percento dei tuoi post può riguardare i tuoi prodotti e servizi. Una delle cose più fastidiose che puoi fare come marchio su Facebook è quella di inondare ogni giorno persone con i tuoi prodotti e servizi. Costruisci la consapevolezza e la fiducia del marchio postando divertenti post social sul tuo settore e le cose relative a ciò che fai.

2- Usa la programmazione

Come gestore di pagine Facebook, la cosa peggiore che puoi fare, specialmente all’inizio, è postare sporadicamente. Come con la maggior parte dei contenuti online, ti consiglio di impostare un programma di cui il tuo pubblico è a conoscenza. Fornendo ai tuoi fan di Facebook il tempo e i giorni che pubblichi, li lascerà in attesa di consumare i tuoi contenuti in quel giorno e talvolta ti chiameranno anche quando non c’è un post!

Utilizza la funzionalità di pianificazione degli annunci su Facebook. Trascorri un’ora o un giorno per impostare i tuoi post per la settimana successiva. Assicurati solo quando i tuoi post vengono pubblicati per passare un po ‘di tempo a interagire con la community.

Un programma di posting è importante per una pagina Facebook di successo. Decidi solo cosa e quando pubblichi, e assicurati di rispettarlo.

3- Aggiungi un pulsante like sul sito web

Invitare chi segue il tuo sito o il tuo blog a registrarsi anche alla pagina Facebook è uno dei modi migliori. Sai che hanno già un interesse per quello che stai facendo perché consumano i tuoi contenuti sul tuo sito.

In questo modo le persone che passano dal tuo sito web sono a un solo clic dal diventare fan su Facebook. Inoltre, non devono lasciare il tuo sito per andare su Facebook. Devono solo fare clic sul pulsante Mi piace. Un altro vantaggio è che il plugin per il pulsante Mi piace sulla tua pagina mostrerà le persone che già apprezzano la tua pagina. Le persone saranno più inclini a fare clic sul pulsante Mi piace se vedono altri farlo.

4- Link della Pagina Facebook nelle tue e-mail e altri profili social

Essendo la posta elettronica la principale forma di comunicazione e l’elenco dei forum e dei profili pubblici di cui facciamo parte cresce ogni anno, quale modo migliore per costruire la tua community Facebook?

L’aggiunta di un link alla firma e-mail consentirà alle persone con cui comunichi quotidianamente di fare clic e di essere indirizzato alla tua pagina Facebook. Questo è un gioco da ragazzi nel fatto che invierai e-mail ogni giorno, e la possibilità di avere un collegamento diretto alla tua pagina Facebook è fantastica.

È relativamente semplice creare un collegamento all’interno della tua firma e-mail personalizzata digitando “La tua pagina Facebook” e quindi creando un link al di fuori di esso. Se volessi diventare un po ‘più professionale, potresti usare uno strumento come WiseStamp che può farlo per te. Questo metodo si applica alle newsletter settimanali o qualsiasi altra forma di comunicazione settimanale / mensile che hai con il pubblico. Ovunque tu possa mettere il tuo link Facebook fallo.

5- Interagire nei gruppi Facebook

Personalmente non applico questo metodo, ma vedo che viene molto utilizzato e ho deciso di inserirlo.

Ci sono gruppi di persone che sono su “Gruppi Facebook” inerenti ad argomenti che riguardano la tua attività / marchio. Potresti far crescere il tuo seguito su Facebook postando e rispondendo alle domande all’interno di quei gruppi come pagina Facebook.

I gruppi Facebook hanno una copertura organica molto migliore rispetto alle pagine di Facebook, consentendo di raggiungere un pubblico più ampio facilmente.

Un altro motivo è il fatto che le persone sono più attive e impegnate nei gruppi di Facebook. Interagiscono maggiormente con i contenuti pubblicati sui gruppi, che è un segnale per Facebook per mostrare a queste persone più contenuti correlati. Quindi la strategia qui sarebbe quella di trovare e unire i gruppi nella tua nicchia e iniziare a commentare e aggiungere valore agli altri nel gruppo.

6- Aggiungi pulsanti social ai tuoi articoli sul blog

pagina facebook

Questo dovrebbe essere ovvio, ma in ogni articolo del blog e pagina del sito che pubblichi, dovresti inserire pulsanti di condivisione social come quelli sopra. Ciò rende più facile per i tuoi visitatori condividere i tuoi contenuti sul loro social network preferito che molto probabilmente include Facebook.

Ci sono molti plugin per aiutarti ad aggiungere questi pulsanti; il mio preferito è Shareaholic. Se stai cercando di far crescere una pagina Facebook di successo, hai bisogno di alcuni pulsanti di condivisione sul tuo sito / blog.

Quello che mi piace fare è testare diverse posizioni per i miei pulsanti di condivisione e vedere quale funziona meglio. Molti plug-in offrono funzioni in cui i pulsanti fluttuano e rimangono visibili per tutto il post.

7- Rispondi in tempo

Vuoi che i tuoi clienti e i tuoi fan sappiano che ti interessi di loro. Prova a rispondere a tutte le richieste sulla tua pagina di Facebook entro un’ora, anche se è solo una rapida risposta per far sapere loro che hai ricevuto il loro messaggio e ci stanno lavorando. Facebook ora ha la funzione di impostare un autorisponditore quando qualcuno ti invia un messaggio rapido che informa che avranno una risposta a breve.

Conclusioni

Quello che dico sempre ai miei clienti è: “Non è importante quanti like hai sulla tua pagina, quello che conta è quanto è in target il tuo pubblico”. La cosa peggiore che puoi fare è cercare di avere i fan falsi a gonfiare i tuoi numeri solo per avere più like, finiscono per fare più danni che benefici. Hai bisogno di persone che ti seguono non numeri sulla pagina.

Questo articolo ti è stato utile? Dimmelo nei commenti.

Vuoi diventare un’esperta di Facebook?

PERCHE’ LE PERSONE FALLISCONO NEL FARE SOLDI ONLINE

PERCHE' LE PERSONE FALLISCONO NEL FARE SOLDI ONLINE

Ve lo siete mai chiesto? Perchè le persone falliscono nel fare soldi online?

Oggi vedremo i primi due motivi per cui le persone non riescono a fare soldi online. Con letteralmente centinaia di migliaia di corsi online, siti di adesione, forum e blog che fanno soldi, come è possibile che le persone riescano ancora a fallire nel fare soldi online? Le informazioni e i metodi per fare soldi sono sicuramente disponibili a tutti. Basta fare una rapida ricerca online per “fare soldi online” e troverai così tante opzioni tra cui scegliere.

Sovraccarico di informazioni

Hai mai sentito parlare di sovraccarico di informazioni?

Significa fondamentalmente che ci sono così tante informazioni su un argomento, che è quasi impossibile comprendere appieno l’argomento. Questo è il primo motivo per cui le persone non riescono a fare soldi online. C’è un’eccessiva saturazione di informazioni sul tema del fare soldi online. È un argomento così vasto con così tante diverse fonti di informazione, che è molto difficile per molte persone scegliere la nicchia o il metodo.

Ogni sito o metodo che si guarda, afferma di avere il metodo più recente e più grande di fare soldi. È così difficile scegliere un metodo solo quando ci sono così tanti successi in giro. E sembra che praticamente ogni sito che spiega un metodo si collega ad altri siti che hanno metodi ugualmente buoni e produttivi.

Ecco un consiglio quando si cercano modi per fare soldi online. Assicurati di utilizzare la ricerca per impostazione del tempo mentre fai ricerche. È possibile trovare un metodo incredibile che ha funzionato due anni fa, ma l’internet marketing è in continua evoluzione, quindi potrebbe non funzionare più. Un buon modo per limitare le risorse quando si ricercano metodi per fare soldi è trovare quelli che hanno funzionato nell’ultimo anno.

Il Rassegnamento

Il secondo motivo per cui le persone non riescono a fare soldi online è che le persone si arrendono troppo facilmente. La maggior parte delle persone tenta di iniziare l’imprenditorialità online quando ha bisogno di soldi o di cambiare la situazione. Ti assicuro, questo è un momento orribile per cercare modi per fare soldi online. Se hai una bolletta che è da pagare alla fine del mese, sicuramente il business online non è il modo più veloce e tanto meno il più sicuro.

Il momento migliore per diventare un imprenditore online è quando ti prendi cura di tutti i tuoi bisogni di base e vuoi iniziare lentamente a fare reddito passivo in base a quello che stai già facendo.

Questo potrebbe non essere bello da leggere e magari nemmeno quello che ti aspettavi, ma è la verità. Fare soldi online, nonostante quello che leggi online, è qualcosa che non accade durante la notte. Tuttavia, con il duro lavoro e la dedizione, è possibile fare una fortuna in modo passivo. È come una palla di neve. All’inizio i guadagni sono molto piccoli, ma alla fine, si costruisce una rete per fare soldi abbastanza grande da far crescere il proprio reddito.

Poiché molte persone sono alla ricerca di denaro contante quando iniziano un metodo per fare soldi, si arrendono facilmente quando vedono che i soldi non arrivano abbastanza in fretta. Ciò li induce ad abbandonare il metodo. Potrebbero essere necessari mesi o addirittura anni di lavoro per fare soldi online, ma può succedere. Mi spingerò fino al punto di dire che è quasi impossibile non riuscire a fare soldi online finché si è disposti a seguire il proprio metodo.

PERCHE' LE PERSONE FALLISCONO NEL FARE SOLDI ONLINE

Quindi, come puoi imparare da queste due lezioni in modo da non fallire di nel business online?

Facile!

1- Scegli un metodo. Smetti di cercare “fare soldi online” e cerca un argomento. Decidi se vuoi avviare un e-commerce online, diventare un affiliato, vendere pubblicità su un blog, ecc. E cerca solo argomenti di relativi alla tua nicchia. Questo fermerà il sovraccarico di informazioni e ti permetterà di diventare un esperto nella tua nicchia.
2- E numero due, non mollare. Non diventerai un celebrità o un guru che fa soldi durante la notte. Ci vorrà duro lavoro e dedizione. Devi essere disposto a guardare a lungo termine anziché a breve termine. Mettiti subito al lavoro, così puoi vedere i tuoi risultati dopo.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia per favore un commento e seguimi nel mio canale YouTube Muminjobitalia

Leggi anche i 5 errori da evitare nel marketing online

RECENSIONE BLUEHOST 2019

Cos’è Bluehost e perchè lo consiglio.

BLUEHOST

Bluehost è una società di web hosting. Risulta come il primo hosting consigliato da WordPress.org.

Se c’è un nome che non puoi non conoscere nel mondo del web hosting, Bluehost è probabilmente tra questi.

Alla fine di questa recensione, saprai cosa aspettarti da Bluehost e (altrettanto importante) cosa NON ti aspettarti da loro.

Oltre ogni dubbio, hanno costruito una solida reputazione nel corso dei decenni, specialmente per quanto riguarda l’hosting WordPress.

Sono considerati come uno dei provider di hosting ufficiali consigliati per i blog WordPress e offrono una grande varietà di strumenti, bonus e risorse per i clienti di WordPress.

  • I piani appaiono a prima vista a buon mercato, ma non tutti sono economici come sembrano. È possibile iniziare per un minimo di $ 2,95 al mese con hosting condiviso se si ottiene un accordo come questo. Altrimenti, il piano Starter di solito costa $ 7,99 al mese, il che è ancora abbastanza ragionevole. Ma i piani WP sono piuttosto costosi, a partire da $ 12,49 mensili.
  • Il piano di avviamento viene fornito con 100 account di posta elettronica. I piani Plus e Business Pro offrono account e-mail illimitati.
  • Ricevi fino a $ 200 in bonus di offerta di marketing.
  • Enhanced cPanel semplifica la configurazione e il controllo dei tuoi siti.

Bluehost offre cinque tipi principali di piani di hosting:

  • Shared hosting
  • VPS hosting
  • Dedicated hosting
  • WordPress hosting
  • Cloud Sites

Se stai cercando qualcosa di economico e di base, shared hosting è probabilmente quello di cui hai bisogno. Questo è il piano che la maggior parte dei principianti e delle piccole imprese acquistano. L’hosting dedicato è l’opzione più costosa, appropriata per le grandi aziende commerciali che necessitano di un controllo completo delle proprie risorse.

Con l’hosting dedicato, stai essenzialmente affittando un server fisico. L’hosting VPS è un’opzione di medio livello in cui si condivide un server fisico con altri, ma si dispone del sistema operativo virtuale, quindi il server funziona come se fosse fisicamente tuo. L’hosting WordPress è ovviamente quello che sembra: hosting ottimizzato per i clienti di WordPress. Diamo un’occhiata ai livelli di piano per ciascuno.

bluehost

Shared Hosting

  • Basic: a partire da $ 3,49 al mese, questo piano passa fino a $ 7,99 al mese al prezzo normale.
  • Plus: questo piano costa regolarmente $ 10,99 al mese ora in offerta a 5,95$ al mese
  • Scelta Pro: questo piano è di $ 23,99 al mese ora in offerta a 13,95$ al mese

Questi prezzi sono tutti piuttosto buoni. Ma con questa offerta, puoi essere sicuro di ottenere il prezzo migliore! Con il livello base, ottieni un sito Web, 50 GB di spazio e una larghezza di banda illimitata. Hai anche un dominio, cinque domini parcheggiati e 25 sottodomini. Altre funzionalità includono 5 account e-mail con 100 MB di spazio ciascuno.

Risultati immagini per bluehost dashboard

Con i piani Plus, ottieni siti web illimitati e spazio illimitato. Ottieni un dominio incluso e puoi avere domini e sottodomini parcheggiati illimitati.

Gli account di posta elettronica e lo spazio di archiviazione sono illimitati, oltre a $ 200 in offerte di marketing. Inoltre include Global CDN e uno SpamExperts (oltre $ 24 all’anno in benefici extra).

Il piano più alto è Business Pro. Include fino a $ 180 in benefici extra annuali, inclusi due SpamExperts, un SSL premium, un indirizzo IP dedicato, la privacy del dominio, prestazioni avanzate e SiteBackup Pro.

VPS Hosting

  • Standard: $19.99 il primo mese, $29.99 dopo
  • Enhanced: $29.99 il primo mese, $59.99 dopo
  • Ultimate: $59.99 il primo mese, $119.99 dopo

Questi prezzi sono in linea con i costi tipici per l’hosting VPS a livello di settore. La velocità per i primi due piani è di 2 core CPU, fino a tre e quattro core per il piano superiore. Ottieni uno storage SAN da 30 GB al livello più basso, fino a 120 GB al massimo livello. La RAM varia da 2 GB a 8 GB. Ottieni 1 TB di larghezza di banda a livello Standard, fino a 3 TB a livello Ultimate. Ogni livello include un dominio. Il livello Standard include un indirizzo IP; ne prendi due con il resto Ogni piano è supportato da un supporto 24/7 e una garanzia di rimborso.

Hosting dedicato

  • Standard: $79.99 il primo mese, $119.99 dopo
  • Enhanced: $99.99 il primo mese, $159.99 dopo.
  • Premium: $119.99 il primo mese, $209.99 dopo.

Con il piano standard o il piano avanzato, si ottiene una CPU 4 x 2,5 GHz. Il piano Premium offre una CPU 4 x 3,3 GHz. Lo spazio di archiviazione varia da 500 GB a 1 TB (con mirroring) e la RAM parte da 4 GB a livello Standard, con un massimo di 16 GB al livello Premium. Ottieni 5 TB di larghezza di banda al livello Standard, 10 TB al livello avanzato e 15 TB al livello Premium. Un dominio è incluso in ogni piano. Ottieni tre indirizzi IP su Standard, quattro su Avanzato e cinque su Premium. Tutti i piani sono supportati da un servizio 24 ore su 24 e da una garanzia di rimborso.

Hosting WordPress

  • Basic: inizia da $2.95 con 36 mesi di iscrizione
  • Plus: inizia da $5.45/mo con 36 mesi di iscrizione
  • Choice Plus: inizia da $5.45/mo con 36 mesi di iscrizione

Questi piani hanno lo stesso aspetto dei loro piani di hosting condiviso e costano allo stesso modo.

Tuttavia, alla fine del 2018 Bluehost ha introdotto una nuova categoria: WordPress Pro.

WordPress Pro

Questi piani sono piuttosto costosi rispetto al loro semplice hosting WordPress e ciò che offrono alcuni concorrenti (molti host vendono piani di hosting WordPress allo stesso prezzo dei piani di hosting condiviso).

WordPress Pro presso Bluehost è un grosso affare, tuttavia, e uno dei servizi più popolari della società (con oltre un milione di siti ospitati).

I piani Pro sono in esecuzione su VPS ad alte prestazioni e offrono una maggiore velocità del sito.

Le funzionalità a livello di Build includono Analisi di base del sito Jetpack, Centro marketing, 100 temi premium gratuiti, backup giornalieri e rilevamento e rimozione di malware per maggiore sicurezza.

Il piano di crescita è un passo avanti con Jetpack Pro. Gli strumenti di revisione aziendale consentono ai tuoi visitatori di lasciare recensioni positive su Yelp, Google, Yahoo o Bing per la tua attività direttamente dal tuo sito. Gli strumenti SEO ti forniscono suggerimenti di ottimizzazione in tempo reale su come aumentare il posizionamento nei motori di ricerca. È integrato nel Marketing Center, dove puoi vedere le statistiche su come stai facendo nei principali motori di ricerca.

Il piano di livello superiore ti offre l’integrazione con Paypal e la ricerca elastica.

Vale la pena notare che ottieni supporto dal vivo con Grow and Scale. Ti offre assistenza pratica con design, funzionalità o domande generali da veri esperti di WordPress 24/7.

 bluehost wordpress

Tutti i piani sono dotati di SSL Positive Wildcard e assistenza 24 ore su 24 e garanzia di rimborso. Questi piani includono anche aggiornamenti plug-in automatici e backup regolari e un ambiente di gestione temporanea che consente di creare e testare il sito Web WordPress prima di pubblicarlo.

Una funzionalità che probabilmente non molti usano è la compressione video illimitata. Puoi caricare i tuoi video senza ottimizzarli per il web. Bluehost si prende cura di esso. Non ho usato Bluehost per lo streaming, ma il supporto mi ha detto che non hanno restrizioni sul numero di video che puoi trasmettere.

Perchè scegliere Bluehost WordPress

Queste sono tutte funzioni eccellenti, ma comunque potresti chiederti: “Perché dovrei pagare così tanto per l’hosting di WordPress?” Bluehost svolge un ruolo molto attivo nella comunità di WordPress e ha uno staff di sviluppatori. Ciò significa che Bluehost è in grado di offrire assistenza clienti di prima classe e di risolvere anche problemi complessi che sono esclusivi di WP.

Questo non vuol dire che Bluehost è la tua unica o migliore opzione. Tuttavia, host come Siteground possono facilmente competere e ad un costo inferiore.

Funzionalità eCommerce

È facile creare un negozio online con Bluehost, che offre carrelli diversi: Zen, Cube, Agora e OS Commerce. Ottieni sicurezza SSL per le tue transazioni, un certificato generato gratuitamente e OpenPGP / GPG Encryption.

La larghezza di banda illimitata sembra buona, ma sono sicura che limiterebbero il tuo account in base alla loro politica di utilizzo corretto se il tuo sito web avesse costantemente un traffico eccezionale. Non esiste una larghezza di banda illimitata. Bluehost deve pagare la larghezza di banda che stai utilizzando. Questo vale per tutti gli host web.

I $ 200 in crediti di marketing gratuiti sono anche di grande aiuto. Puoi utilizzarli per promuovere la tua attività tramite Google, Facebook, Bing e Twitter.

Detto questo, Bluehost non è particolarmente conosciuto per l’eCommerce, e alcuni siti rendono più facile e veloce la creazione di un negozio. Ma Bluehost è una scelta economica e avrai accesso a tantissime fantastiche funzioni per aiutarti a vendere online.

Conclusioni

Ci sono un sacco di funzioni interessanti ed extra inclusi in ogni tipo di pacchetto, e la diversità dei piani offre molta flessibilità per ogni budget. Qualunque siano le tue esigenze, Bluehost offre per quanto riguarda i suoi pacchetti.

Nonostante alcuni feedback negativi, la maggior parte dei clienti è soddisfatta dei servizi di Bluehost. C’è una ragione per cui questa azienda ha una forte reputazione in 20 anni di attività online!

In sintesi, Bluehost è letteralmente uno dei pochi che consiglio a chiunque. Se stai cercando un host web con una solida reputazione, non cercare oltre Bluehost. Con piani economici e scalabili puoi personalizzare la tua soluzione e in pochi istanti sarai pronto e funzionante.

Bluehost è un knockout assoluto di un fornitore di servizi di hosting web: se riesci ad aggiudicarti la vendita saltuaria (al momento sconto del 50%), è un gioco da ragazzi!

Leggi come scegliere il tuo servizio hosting.

CREA IL TUO SITO CON BLUEHOST A PARTIRE DA $ 3,49 AL MESE

MAILCHIMP INTERROMPE L’INTEGRAZIONE CON SHOPIFY. 2

Hai un e-commerce con Shopify e usi Mailchimp? Dovresti sapere che Mailchimp a partire da maggio interrompe l’integrazione con Shopify.

Ciao a tutti, nell’articolo precedente vi ho parlato della previsione di una interruzione dell’integrazione Mailchimp con Shopify. Leggi articolo

Come avete letto ho consigliato come prima alternativa Aweber. La seconda alternativa che vi propongo oggi è Getresponse.

2- Getresponse

Leggi Recensione

MAILCHIMP INTERROMPE L'INTEGRAZIONE CON SHOPIFY.

Shopify si integra facilmente con GetResponse. Ciò significa che puoi aggiungere automaticamente tutti i tuoi clienti e-commerce agli elenchi di contatti di GetResponse, in modo da poterli commercializzare utilizzando tutta la potenza incorporata di GetResponse.

Ed è facile passare da un elenco di contatti a un altro, in modo che i nuovi clienti ricevano informazioni aggiornate e offerte speciali.

Ora puoi creare campagne di email marketing esclusivamente per i tuoi clienti Shopify e utilizzare la Segmentazione avanzata per creare nuove opportunità e mercati di nicchia redditizi.

Come spostarsi da Mailchimp ad Aweber

Anche in questo articolo, come in quello precedente, ti spiegherò passo per passo come trasferire i tuoi contatti da Mailchimp a Getresponse.

1- Crea il tuo account Getresponse

2- Sposta i contatti

3- Crea e personalizza le tue campagne.

Step 1 – Crea il tuo account Getresponse

Per creare l’account Getresponse vai su www.getresponse.it e vai su Iscriviti gratis. Getresponse vi offre la possibilità di provare il servizio gratis per 30 giorni.

Una volta creato il vostro account create la prima lista dove potete caricare i contatti di Mailchimp. Se avete più liste farete più caricamenti su liste diverse.

2- Sposta i contatti

Per spostare i contatti da Mailchimp su Getresponse segui i seguenti step:

1 – Dal tuo account Mailchimp vai su lists e clicca sulla lista (se sono più di una va da sè che dovrai ripetere l’operazione per ogni lista) una volta aperta la lista clicca su seleziona tutti e poi clicca su export list.

2- Ora hai la tua lista in formato excel, quello che devi fare è tornare sul tuo account Getresponse, all’interno della schermata principale, clicca su “Contatti” nel menu in alto alla pagina. Successivamente clicca su “Aggiungi contatti” posizionato nella parte destra della schermata.

All’interno di questa opzione ci sono diversi campi che dovranno essere compilati e scelti, vediamoli insieme. Come primo passaggio è necessario selezionare la lista a cui i contatti saranno aggiunti: nel menu a tendina “Seleziona la lista”, scegli una lista precedentemente creata.

Spuntando la casella “Aggiungi al ciclo dell’autorisponditore” puoi decidere se i contatti che verranno aggiunti, riceveranno le mail di un autoresponder creato.

come-importare-esportare-contatti-getresponse

A seguire, puoi decidere se aggiungere i contatti uno alla volta manualmente, oppure selezionare la scelta “Carica un file, usa un servizio esterno o incolla righe”. Se selezioni la prima opzione, dovrai compilare due campi obbligatori (Indirizzo email, nome) per ogni contatto che desideri aggiungere.

Se selezioni la seconda alternativa, hai tre metodi per importare i contatti:

  • Carica file: puoi trascinare un file oppure, cliccando su “Scegli File“, puoi selezionarne uno dal tuo PC. I formati caricabili sono: CSV, TXT, VCF, XLS, ODS fino ad un massimo di 10 MB.

Dopo aver scelto come importare i tuoi contatti su GetResponse, puoi decidere cosa fare con i dati di contatto. In particolare, puoi aggiungere e aggiornare i dati esistenti, aggiungere solo i nuovi contatti oppure aggiornare i contatti esistenti.

Al termine, spunta la casella “Ho l’autorizzazione ad aggiungere queste persone alla mia lista” per passare alla fase successiva.

La fase successiva è un breve riepilogo che ti consente di assegnare un campo specifico (age, birthday, city, first name, etc.) ad una informazione in tuo possesso. Clicca su “Importa” per terminare la procedura.

GetResponse farà apparire un avviso nel quale specifica che stanno importando e controllando i tuoi dati e che l’operazione potrebbe richiedere un paio d’ore: clicca su “OK, ho capito”.

3- Crea e personalizza le tue campagne

Dopo l’importazione dei contatti puoi creare nuovi workflow o campagne con le funzionalità offerte da Getresponse.

Prova gratis Getresponse per 30 giorni

Fatto!

Spero questo articolo vi sia stato utile

MAILCHIMP INTERROMPE L’INTEGRAZIONE CON SHOPIFY.

Hai un e-commerce con Shopify e usi Mailchimp? Dovresti sapere che Mailchimp a partire da maggio interrompe l’integrazione con Shopify.

MAILCHIMP INTERROMPE L'INTEGRAZIONE CON SHOPIFY.

Esatto, hai letto bene. Dal 12 maggio non sarà più possibile usare questa integrazione.

Mailchimp interrompe l’integrazione con Shopify. Alternativa?

Io consiglierei fondamentalmente due possibili provider.

1- Aweber

Leggi recensione

MAILCHIMP INTERROMPE L'INTEGRAZIONE CON SHOPIFY.

Con AWeber e Shopify, puoi sviluppare rapidamente le tue attività di dropshipping attraverso una potente combinazione di tecnologie di email marketing e di e-commerce leader del settore.

Come spostarsi da Mailchimp ad AWeber

Passare da un provider a un altro può sembrare complicato ma con Aweber è proprio una passeggiata. In questo articolo ti spiego passo per passo come fare.

Potrai fare il passaggio in TRE semplici passaggi.

  1. Configura il tuo account AWeber.
  2. Sposta i tuoi abbonati ad AWeber.
  3. Personalizza i tuoi contenuti.

Step 1: Configura il tuo account AWeber

Accedi ad Aweber con la versione di prova gratuita e imposta la tua prima mailing list. Bastano pochi clic.

Pensa a una lista come a un modo per raggruppare i tuoi abbonati (o contatti). È possibile creare gruppi più piccoli all’interno di un elenco utilizzando i tag (o le etichette) per creare segmenti di sottoscrizione.

Oppure, invece di usare i tag, puoi creare un elenco separato per ogni gruppo di iscritti. AWeber offre la flessibilità di strutturare l’account a modo tuo.

Puoi anche creare un numero illimitato di web form in qualsiasi elenco.

Double Opt-in

Il doppio opt-in è un’impostazione che richiede che i tuoi iscritti confermino di voler essere presenti nella tua mailing list. Se hai attivato questa impostazione, gli utenti riceveranno automaticamente un’e-mail quando saranno aggiunti alla tua mailing list. Questa email contiene un link o un pulsante che i tuoi iscritti devono cliccare per confermare che vogliono iscriversi alla lista.

Nella maggior parte dei casi, il doppio opt-in è facoltativo. Se i tuoi abbonati Mailchimp sono già iscritti alla tua lista, puoi importarli senza richiederli di fare opt-in di nuovo.

Nelle impostazioni della tua lista, puoi attivare o disattivare il doppio opt-in per i moduli di registrazione e le importazioni.

Step 2: Sposta le tue liste su Aweber

MAILCHIMP INTERROMPE L'INTEGRAZIONE CON SHOPIFY.

Spostare i contatti da Mailchimp su AWeber è semplice. Ecco come fare:

Esporta le tue liste di contatti da Mailchimp.
Puoi scaricare tutti i tuoi contatti da Mailchimp in file CSV o Excel.

Quando si scaricano gli elenchi, è possibile scegliere quali campi personalizzati si desidera includere nel file.

Importa i contatti su Aweber.

Accedi a AWeber, passa con il mouse sopra la voce di menu Subscribers e seleziona Add subscribers.

Scegli “Importa più di 10 abbonati”, carica il tuo file CSV o Excel da Mailchimp e segui le istruzioni sullo schermo per aggiungere i tuoi contatti.

Per una guida più dettagliata, consulta questo articolo qui.

È possibile importare solo un file alla volta. Se hai esportato più elenchi di email in Mailchimp, crea un elenco corrispondente per ciascuno in AWeber creando un nuovo elenco.

Se desideri combinare gli elenchi di Mailchimp in uno, puoi importare ciascun file in un unico elenco ripetendo i passaggi di importazione.

È possibile importare solo un file alla volta. Se hai esportato più elenchi da Mailchimp, crea un elenco corrispondente per ciascuno in AWeber creando una nuova lista.

Se desideri unire gli elenchi di Mailchimp in uno, puoi importare ciascun file in un unico elenco ripetendo i passaggi di importazione.

Step 3: Personalizza i tuoi moduli, e-mail e campagne

Ora i tuoi iscritti sono pronti a ricevere le tue email da AWeber! Ancora qualche passo per finire.

Cambia i tuoi moduli di iscrizione Mailchimp.
Se sul tuo sito web sono presenti moduli che aggiungono nuovi abbonati a Mailchimp, dovrai sostituirli con i moduli AWeber. Ciò garantirà che tutti i nuovi abbonati finiscano nella giusta lista.

Accedi ad AWeber e fai clic su Sign up forms e fai clic su Create a sign up form.

Segui le istruzioni visualizzate per creare e personalizzare il tuo modulo. Una volta che hai finito, prendi un piccolo snippet di codice da aggiungere al tuo sito ovunque tu stia attualmente usando un modulo Mailchimp.

Fatto! Ora sei pronto ad usare Aweber per le campagne e-mail.

Prova subito Aweber 30 giorni gratis

Continua con seconda alternativa a Mailchimp