ADDLANCE. RECENSIONE, DUBBI E PERPLESSITA’

ADDLANCE-RECENSIONE LOGO

Avete mai sentito parlare di Addlance?

Oggi voglio condividere con voi la mia esperienza con il network di Freelance Italiano Addlance.

Per chi non lo conoscesse, Addlance è un network tutto all’Italiana dedicato ai Freelancers che offrono la propria collaborazione, con o senza partita Iva.

Come funziona

L’iscrizione è gratuita e abbastanza semplice. Nel momento dell’iscrizione inserisci le competenze per le quali ti proponi in modo che ogni qualvolta che cè una richiesta di un lavoro inerente alle tue skills vieni automaticamente avvisato dal network attraverso una e-mail e chi è interessato può candidarsi.

Le richieste di collaborazione non sono tantissime se lo paragoniamo a network come freelancers.com ma ogni giorno ne arrivano nuove.

Sopra ho detto che l’iscrizione è gratuita, vero, ma cè un piccolo dettaglio….per potersi candidare ai lavori devi pagare dei crediti.

Addlance recensione- tabella prezzi

Mi spiego meglio.

Ogni proposta di lavoro richiede un pagamento da 2 a 10 crediti per potersi offrire. Come vedete sopra, i crediti costano fino a €1 l’uno e dovete comprarne minimo 12. Quando acquistate i crediti venite caricati in base ai pacchetti scelti. Cosi, ogni qualvolta che vi offrite per un determinato lavoro questi vengono scalati dal totale in base alla tipologia di lavoro e il numero di crediti a questa attribuita. La media è 5-6 crediti a lavoro.

Considerazioni

Ora, tutto bello, non fosse che i crediti pagati non vengono restituiti in caso di scarto da parte dell’offerente. Ovvero, i crediti saranno rimborsati solo ed esclusivamente se il “datore di lavoro” chiamiamolo cosi, non legge la vostra candidatura e quindi la scarta a priori.

Se invece la candidatura viene letta ma il lavoro viene assegnato a un altro ( come giustamente può capitare) i crediti sono persi. Ora, se la media di una candidatura è di 5-6 crediti ma per avere un lavoro bisogna proporsi a più offerte possibili potreste arrivare a spendere anche 100€ solo in candidature senza avere nemmeno un lavoro assegnato.

Qualcosa non quadra.

La mia esperienza

Mi sono iscritta a questo sito circa 6 mesi fa. Ad oggi ho acquistato 60 crediti e ne ho già spesi 36, ho avuto un unico lavoro con un pagamento totale di 70€ ….. mmmm non proprio un affare. Ma ero fiduciosa.

Non fosse che, da ieri un dubbio attanaglia il mio animo. Vi racconto il seguente episodio…

Mi sono proposta circa 2 settimane fa per un lavoro, direi anche molto adatto alla mia professione. Tale annuncio scadeva il 12 febbraio. Vi sono state 21 proposte in tutto per questa mansione. Scade l’annuncio, nessuna notizia e va bene cosi, avranno scelto qualcun’altro.

Peccato che il giorno dopo, esattamente il 13 febbraio arriva una proposta di lavoro uguale identica a quella precedente ma con un profilo diverso e da un utente iscritto il giorno 13 stesso…….. coincidenza???

Valutate voi!

Non vi è modo di fare alcuna verifica in quanto i dati sono tutti nascosti. Non potete vedere ne nome della società, e ne indirizzo e-mail di chi richiede la prestazione, quindi non possiamo che fidarci.

Conclusione

Non saprei se consigliarvi di usare questo network. Quello che mi farebbe piacere è avere un feedback da chi ha usato questo network e di come è stata la sua esperienza.

Leggi come avviare un business nel 2019.

Aggiornamento Settembre 2019

Siamo a settembre, e questo articolo è stato scritto qualche mese fa. Ho ricevuto negli ultimi giorni una comunicazione dallo staff Addlance che mi informava, anche alla vista dell’articolo di sopra, di avere introdotto alcune modifiche al loro regolamento come la restituzione dei crediti in alcuni casi e l’inserimento obbligatorio, da parte degli inserzionisti, dei dati aziendali e il loro sito internet.

Non vi so dire se queste nuove modifiche fanno differenza per chi offre il proprio lavoro perchè non mi sono ancora candidata dopo le ultime modifiche. Tuttavia, mi ha fatto piacere che lo staff di Addlance stia iniziando a rispondere alle richieste degli utenti facilitando la nascita di nuove collaborazioni ma soprattutto mi fa piacere che scrivere ed esprimere le mie opinioni abbia fatto sì che qualcosa si muova.

Proverò Addlance con queste nuove regole e vi farò sapere.

A presto.

30 commenti su “ADDLANCE. RECENSIONE, DUBBI E PERPLESSITA’”

  1. Armando Musto

    Ciao,
    secondo la mia esperienza, durata un paio di anni, ho avuto la netta sensazione che i progetti fossero creati ad hoc solo per spillare soldi. Non c’è nessuna certezza che dall’altro lato ci sia un cliente reale che abbia postato un progetto. Per non parlare dei costi, da 4 a 20 euro per inviare la propria proposta è letteralmente un furto. Per questo motivo mi sono cancellato dalla piattaforma, considerata anche la bassa frequenza di progetti proposti. Credo che gli unici che ci guadagnano sono i gestori, sempre che ci sia rimasto qualche fesso a pagare per rispondere ai progetti.

    1. Aimè, sono d’accordo con te. Purtroppo all’inizio ci cascano tutti, quindi quei 30-60 euro li spendono. Spero qualcuno smentisca questa nostra sensazione.

  2. credo sia pià facile trovare dei freelancers veri dai commenti come quetsi, piuttosto che dalle fantomatiche piattaforme

  3. Hai espresso in pieno i miei dubbi. Mi sono iscritta da un mesetto circa ho acquistato pacchetto crediti base (per mancanza di fiducia lo ammetto), ho risposto a tre/quattro annunci, crediti quasi esauriti feedback zero. Sto pensando.davvero di aver fatto un pessimo affare 🙁

    1. Ciao Palmira, aime la mia opinione post articolo non è cambiata. Peccato perché sarebbe una ottima possibilità per i freelancer Italiani. Ti consiglio di iniziare con Fiverr. Molto meglio e soprattutto non paghi finchè non hai lavoro.

  4. Nutro forti perplessità sul funzionamento della piattaforma. Grazie dei commenti ma che investimento è pagare per nulla?

  5. Pessimo.
    Richieste generiche, nessuna risposta, una marea di crediti spesi solo per chiedere informazioni indispensabili. Nessun lavoro preso. O anche solo ragionevolmente preventivato.

  6. anna Chizzini

    Mi sembra una bella fregatura come tante su internet. Per spillare soldi a chi invece fa fatica a guadagnare, Bella roba da scartare.

  7. anna Chizzini

    Mi sembra una bella fregatura come tante su internet. Per spillare soldi a chi invece fa fatica a guadagnare, Bella roba da scartare.
    E’ la prima volta che commento.

  8. Mi sembra una bella fregatura come tante su internet. Per spillare soldi a chi invece fa fatica a guadagnare, Bella roba da scartare.
    E’ la prima volta che commento.

  9. Ciao, rieccomi, le cose sono migliorate un po’, le modifiche sugli annunci non le ho ancora viste (sito obbligatorio e nome azienda), però la restituzione di crediti in caso di segnalazione di annuncio doppio o simili sì.

  10. Ciao, ho letto con interesse l’articolo e volevo raccontarvi la mia esperienza.
    Ho cominciato anche io con perplessità un anno fa e devo dire che i dubbi mi sono rimasti, qualche lavoro l’ho portato a termine ma molti altri molto in linea con le mie caratteristiche non hanno ricevuto nemmeno un commento, mi spiego meglio… il cliente fa un richiesta, rispondo invitandolo a visitare il mio sito e visionare il portfolio con molti lavori svolti in più di 30 anni di esperienza (quindi dovrei interessarlo) e invece dopo 3 (e dico 3) minuti mi arriva la risposta “il cliente non è interessato alla tua offerta”!
    Quale offerta che non ho fatto un preventivo, non ho parlato della mia eventuale proposta, così a priori scartato.
    Badate, non pretendo di essere il grafico assoluto ma scartato così mi sembra squalificante e dubbioso.
    Comunque questo è successo molte volte… mah!

    Ho usato anche Freelancer.com ma non mi piaceva entrare in competizione con gente che ha gusti completamente lontani da quelli europei e italiani (vedevi lavori ben realizzati anche da altri andare sprecati… de gustibus), infatti nello specifico un lavoro ho portato a casa ed era di un committente italiano.

    Non conosco Fiverr… testerò anche quello e chissà.

    L’ideale sarebbe un posto come Freelance ma localizzato solo per l’Italia… se qualcuno è pratico nel realizzarlo io ci sto! :^)

    Scusate il mio dilungarmi e buona giornata a tutti!

    1. Ciao Mariano,

      sullo scarto della “non ancora proposta” in 3 minuti secchi confermo. È “seccante” 🙂
      Soprattutto perché non vengono fornite motivazioni

      1. Ciao William,

        inoltre ti confermo che le proposte che hanno ricevuto erano 6 più la mia, possibile che non confronti 7 offerte o progetti tra loro?

        Ho ancora 7 crediti, li “butterò” in qualche proposta e credo che sarà l’ultima su quella piattaforma

  11. Salve a tutti,
    Leggendo le vostre risposte all’articolo ho letto di qualcuno che “sperava” che arrivasse qualcuno a smentire queste volte sensazioni, beh.. eccomi! xD

    Io ho cominciato ad utilizzare questa piattaforma ad Ottobre 2019, spendendo 34€ di per 30 Crediti e sono riuscito a ricavare due lavori, il primo è stato un lavoro pagato 40€ quindi ho recuperato i soldi spesi e ci ho guadagnato 6€ ma la cosa positiva è che con questa persona ho avviato una collaborazione a lungo termini pagandomi 300€ ogni 10 lavori consegnati.

    Con il secondo cliente, invece, ci ho fatto 90 per un po’ di locandine. Io non so voi come operavate all’interno del sito, ma io sto da un paio di anni dietro a siti del genere (Upwork, Fiver, Twago ecc..) e quello che mi sento di consigliarvi è quello di riuscire a candidarvi per primi, perché comunque chi si candida per primo al 90% prende il lavoro e se ci mettiamo nei panni del cliente è pure giusto. Cioè se si candidano 5 professionisti, tutti con, più o meno, lo stesso livello è normale che per “correttezza” il cliente da la priorità a chi è arrivato prima, poi è ovvio che se tra i 5, l’ultimo attira l’attenzione più degli altri, il cliente magari sceglie l’ultimo candidato perché magari i lavori che ha inviato sono più vicini al suo stile magari.

    Scusate se mi sono dilungato, però io in conclusione, la trova una piattaforma molto valida.

      1. Un montaggio video, abbastanza semplice, non so se hai presente Marco Montemagno, lo stile del video è quello.

  12. Torno ad aggiornarvi. La uso da Agosto.
    In crediti avrò speso centinaia di euro (minimo 200/300), non esagero.
    Ho preso 2 lavori. Non sono rientrato della spesa (e ho anche pagato collaboratori se servivano). Ho risposto credo a più di 100 richieste.
    Quando mi è stato “consentito” di capire il lavoro e finalmente formulare un preventivo o fare call, poi non hanno avuto seguito. Per il 95% il cliente nemmeno risponde.
    Comunque bisogna offrire prezzi e servizi da “cugino”. Se pensate che venga visto il vostro lavoro in chiave di valore scordatevelo. È il solito gioco al massacro. Solo che nella realtà il cugino non compra crediti non paga tasse e magari ha anche il posto fisso. La maggior parte degli annunci/clienti non richiede nemmeno la p.iva ergo non scarica oppure per un sito o ottimizzazione pensa servino pochi giorni. Ho deciso di rallentare bruscamente e disattivare le notifiche.

  13. Ciao
    anche per me non ne è valsa la pena. 3 lavori di cui uno è stato piantato a metà per “scomparsa” dell’ utente. risultato: ci ho perso!
    Altra questione: nel caso della grafica…date un preventivo per informazioni così generiche? mandate presentazioni con esempi di lavori simili a quello richiesto?
    Non sono entrata ancora nella logica di funzionamento di questi siti.
    Grazie

  14. Anch’io credo sia una truffa… Bisognerebbe far controllare da qualche autorità questo sito perché noi freelance perdiamo tempo ma soprattutto denaro! 🙁

  15. Io ho postato una richiesta di preventivo come committente per la realizzazione di un logo. Mi sono arrivate offerte da 20 €. Sono fuggita subito. Forse queste persone hanno deciso di puntare sulla quantità di lavoro e non sulla qualità. A quel prezzo facco 100 loghi al mese e mi escono comunque 2000/3000 euro. Però prendo una clip free e metto una scritta e il logo e fatto.

    1. Sì c’è la totale anarchia, non è più credibile, io non la uso più da mesi.
      Dovrebbero fissare paletti ben più seri con dei range, con p. iva obbligatoria (spiace ma è così) e molto altro che la renda più professionale.

  16. Ciao, ho trovato questo articolo perché presa da un momento di sconforto mi sono messa alla ricerca di recensioni.
    Utilizzo la piattaforma saltuariamente da qualche mese ed ho comprato un paio di volte i crediti. Mi sono aggiudicata qualche lavoro, alle volte mi sono abbassata a fare lavori a prezzi “da cugino”, come leggevo sopra, soltanto per rientrare della spesa dei crediti. Non sono mai andata in perdita fortunatamente, mi sono aggiudicata qualche lavoro, ma sto cominciando a chiedermi se il gioco vale la candela.
    Mi sembra assurdo pagare una marea di soldi nella speranza di avere un lavoro. Non sarebbe più giusto se a pagare le commissioni fossero i committenti o ci fosse un pagamento da entrambe le parti? Almeno le richieste verrebbero fatte con più serietà! Spesso gli offerenti scrivono giusto per un preventivo o sperando di avere cose gratis. Ultimamente mi sono proposta per un lavoro e l’utente dopo avermi fatto fare un preventivo mi ha risposto “grazie la terrò in considerazione se dovremo realizzare il lavoro, per il momento volevo solo un preventivo” e così io ho perso tempo e buttato soldi.
    Sono molto delusa e credo che utilizzerò gli ultimi crediti che mi rimangono e comincerò a cercare lavoro altrove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi